Cuba cresce nonostante l’asfissia degli USA

Print Friendly, PDF & Email

Con l’autorità che le concede  d’essere esempio di solidarietà internazionale, Cuba ha  reclamato nella  5ta. Conferenza Mondiale dei Presidenti dei Parlamenti, realizzata in Austria, la necessità d’una cooperazione più stretta tra i paesi per affrontare la pandemia.

Ana María Mari Machado, vice presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, ha segnalato che Cuba  concepisce la salute come uno stato di benessere fisico, mentale e sociale, e non solamente come  assenza di disturbi o malattie e quindi è un diritto umano fondamentale e una responsabilità dello Stato.

Ha risaltato la capacità scientifica dell’arcipelago di creare i suoi propri vaccini anti-COVID-19, che permetteranno immunizzare tutta la sua  popolazione  prima della fine dell’anno.

Mari Machado ha denunciato come, in contrasto con lo spirito collaborativo che il mondo necessita,  il Governo USA ha indurito la politica di blocco economico contro l’Isola con il fine d’impedire l’accesso a combustibili,  divise internazionali e  anche alimenti, medicinali e strumenti medici.

Inoltre ha ringraziato per l’appoggio materiale ricevuto a Cuba da vari paesi ed ha dichiarato che la salute dei popoli è una condizione fondamentale per realizzare lo sviluppo.

Fonte: Granma

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Vittorio Armanni ha detto:

    Grazie. Dopo aver letto e riletto mi sento meglio. Hlvs.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: