Cuba ha mostrato all’Università di Harvard i passi avanti delle vaccinazioni anticovid

Print Friendly, PDF & Email

Cuba ha illustrato i risultati dei passi avanti degli immunogeni anti Covid della linea Soberana con gli esperti dell’Università di Harvard, degli Stati Uniti, e i rappresentanti della comunità scientifica internazionale, ha informato Prensa Latina.

Nell’incontro virtuale il direttore dell’Istituto Finlay dei Vaccini (IFV), Vicente Vérez, si è riferito ai saggi clinici delle vaccinazioni Soberana 02, Soberana Plus e Soberana 01.

Vérez ha sottolineato l’importanza del lavoro congiunto tra questa entità e altre della nazione dei Caraibi, come il Centro d’Immunologia Molecolare (CIM), quello dei Biopreparati e l’Università de L’Avana, imprescindibili nello sviluppo dei prodotti.

Ha risaltato i risultati della III Fase del saggio clinico con Soberana 02, al quale è stato applicato lo schema eterologo di due dosi di questo vaccino, più una dose di Soberana Plus, che ha evidenziato il 91,2 % dell’efficacia di fronte alla malattia sintomatica.

Poi ha offerto dettagli sullo studio di Soberana Pediatria, nel quale è stato applicato lo stesso schema a 350 bambini tra tre e 18 anni, a L’Avana.

L’esperto ha sottolineato l’importanza di un prodotto come Soberana Plus, l’unico al mondo disegnato per i convalescenti della COVID-19, ha indicato ancora l’agenzia.

Attualmente il IFV sviluppa vari studi con Soberana Plus, includendo quello a livello internazionale con l’Italia per esempio, per utilizzarla anche come rinforzo di vaccini esistenti e di fronte alla circolazione di differenti varianti del SARS-COV-2.

La dottoressa Belinda Sánchez, direttrice di Immunobiologia del Centro d’Immunologia Molecolare, ha sottolineato che questi eventi internazionali sono rilevanti perchè permettono a Cuba di far conoscere gli sforzi e i risultati della scienza di fronte a una pandemia devastatrice come l’attuale.

La dottoressa di Harvard, Marcia Castro, prima della fine dell’incontro ha felicitato la comunità scientifica cubana ed ha inviato i suoi auguri al paese, perchè continui ad avanzare con le vaccinazioni anti COVID -19.

Inoltre ha riconosciuto che la nazione dei Caraibi è l’unica dell’America Latina che ha creato i suoi propri immunogeni ed ha risaltato la previsione dell’Isola di vaccinare con i propri tutta la popolazione prima della fine del 2021.

Fonte: Granma

Traduzione: cubainformazione.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: