La Celac ha emesso una dichiarazione congiunta

Print Friendly, PDF & Email

Con una dichiarazione congiunta contro il blocco economico a Cuba, a favore della sovranità argentina sulle Malvine, e con un piano per l’auto sufficienza sanitaria, tra i vari accordi, è terminato sabato 18 il VI Vertice dei Capi di Stato e di Governo della Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (Celac), ha informato La Jornada.

Il cancelliere messicano Marcelo Ebrard, in una conferenza stampa ha fatto un riferimento ai disaccordi tra alcuni mandatari per posizioni ideologiche, perchè «Ci sono differenze serie e importanti, ma, ha segnalato, questo «non deve spaventare nessuno» perché la regione è  in una nuova tappa.

«Un anno e mezzo fa non parlavamo e adesso stiamo vedendo come creare l’auto sufficienza nei vaccini e questo è un cambio enorme».
Poi ha aggiunto che è stato un Vertice «molto positivo, con la partecipazione di 31 paesi».

«Non si realizzava un Vertice come questo da molti anni se consideriamo che già solo il fatto di esserci riuniti è un maggior successo», ha aggiunto.

LA DICHIARAZIONE DI 44 PUNTI

Il VI Vertice dei Capi di Stato e di Governo dellla Comunità degli Stati Latinoamericani e dei Caraibi (Celac) ha approvato una dichiarazione di 44 punti.

Comprende dichiarazioni speciali come quella riferita alla necessità di porre fine al blocco economico contro Cuba.

Sono state approvate azioni immediate come l’istituzione di un fondo per far fronte al cambio climatico, con più di 15 milioni di dollari, ha detto il cancelliere messicano.

La Celac presenterà anche una posizione comune alla Conferenza COP26 della ONU a Glascow, «sulla base della giustizia che si deve applicare per far fronte al cambio climatico».

Nella dichiarazione si evidenzia, tra gli altri punti, la creazione di un’agenzia per il regolamento sanitario regionale, che permetterà che, se un paese approva un nuovo vaccino, lo si potrà usare immediatamente in tutta la regione.

È stata approvata anche la costituzione dell’Agenzia Latinoamericana e dei Caraibi dello Spazio ed è stato istituito il fondo per far fronte ai danni del cambio climatico.

Fonte: cubainformazione.it

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: