Italiani e cubani chiedono la fine del blocco USA a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Italiani e cubani hanno sfidato le condizioni meteorologiche avverse oggi nella città settentrionale di Cremona per chiedere la revoca del blocco statunitense contro l’isola, come parte della carovana internazionale “Ponti d’Amore”.

La pioggia persistente ha impedito la marcia prevista attraverso il centro storico della città capoluogo di provincia in cui si trova Cremona, dove gli operatori sanitari cubani hanno contribuito ad affrontare la pandemia di Covid-19 nella prima metà del 2020.

L’iniziativa promossa dal Coordinamento nazionale dei residenti cubani in Italia (Conaci) ha coinvolto anche i circoli dell’Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba (Anaic) di Cremona, Padova, Como e Parma e rappresentanti di altre organizzazioni del movimento di solidarietà con la nazione caraibica.

Tra questi l’Agenzia per gli scambi culturali ed economici con Cuba (Aicec), la rete Sano Justo y Solidario, l’Associazione Latinoamericana di Cremona, l’Associazione Cubana di Padova Cubanordest e membri della comunità cubana che vivono nelle città di Bergamo, Milano e Lodi.

I partecipanti alla manifestazione si sono riuniti in un luogo della città, dove la presidente di Conaci, Ada Galano, li ha ringraziati per il loro sostegno all’isola in un momento in cui sta attraversando una situazione difficile a causa del blocco economico, commerciale e finanziario degli Stati Uniti e della pandemia.

Vogliamo ringraziarvi per essere sempre al fianco di Cuba, per essere sempre solidali e per dare sempre il vostro cuore al nostro paese, ha detto Galano, sottolineando che ‘siamo qui per sostenere la carovana dei Ponti d’Amore con la famiglia cubana’.

A nome del circolo cremonese dell’Anaic ha parlato il suo segretario, Riccardo Porro, ringraziando Cuba che, ha detto, ci insegna che un mondo diverso e migliore è possibile.

In seguito, i presenti si sono spostati nella sede dell’Associazione Latinoamericana di Cremona, dove il locale circolo Anaic ha organizzato l’incontro “Cosa sta succedendo in America Latina: Cuba, Venezuela, Nicaragua, Bolivia, Perù, Cile, Colombia… un continente in lotta”.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: