L’Italia annuncia nuove spedizioni di aiuti medici a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba (ANAIC) ha annunciato oggi la spedizione di donazioni di materiale medico e forniture all’isola nell’ambito del progetto ‘Per un abbraccio’.
Parlando a Prensa Latina, il presidente dell’organizzazione di solidarietà, Marco Papacci, ha detto che il primo carico di 17 metri cubi e 2.100 chilogrammi di peso arriverà all’Avana lunedì 4, da Milano, con un volo della compagnia aerea Neos.

Questa donazione, ha detto, sarà seguita da altre, tra cui una di 30 metri cubi e circa 4.000 chilogrammi, prevista per il 19.

Insieme al primo carico viaggerà il musicista cubano Pepe López, autore del brano ‘Por un abrazo’ a cui deve il nome l’iniziativa promossa dall’ANAIC con l’Empresa de Grabaciones y Ediciones Musicales (Egrem) e la collaborazione di Neos, l’Associazione ricreativa e culturale italiana (Arci) e Timbalaye.

Papacci ha spiegato che l’idea del progetto, creato da López e dall’artista cubana Karla Paz, è nata in seguito alla diffusione della canzone composta in occasione dell’arrivo nella città di Crema dei collaboratori sanitari cubani del Contingente Henry Reeve per sostenere la lotta contro il Covid-19, nel marzo 2020.

López ha partecipato alla registrazione insieme a rinomati interpreti della nazione caraibica come Israel Rojas, Haila María Mompié, Isaac Delgado, Waldo Mendoza, Jorge Robaina, e gli italiani Andrea Skizzo, Giancarlo Pioli e Yuri Cilloni, tra gli altri.

La ANAIC ha anche fatto riferimento all’invio della prima donazione in un comunicato in cui ha indicato che il progetto ‘Por un abrazo’ prevede una parte culturale a partire dal prossimo dicembre come segno dell’importanza della cultura come ponte tra i due paesi.

In questo senso, ha annunciato la realizzazione di spettacoli con artisti cubani e italiani del campo musicale sensibili al tema e sostenuti da ARCI e Timbalaye.

Prensa Latina

Potrebbero interessarti anche...