Realizzate le consegne di Jusvinza al Sistema Sanitario Nazionale

Print Friendly, PDF & Email

Cuba incrementa la produzione del farmaco anti-COVID-19 Jusvinza, il primo prodotto  terapeutico dell’Isola, basato in un peptide sintetico,  ha riportato PL.

Il Centro d’Ingegneria Genetica e Biotecnologia (CIGB) ha segnalato con un messaggio in Twitter che in ogni  trimestre è stata superata la consegna di questo farmaco al sistema nazionale di Salute Pubblica.

Ever Pérez, a capo dell’impianto di produzione del peptide sintetico, ha spiegato che è stato generato un numero di dosi importante, e che per il trimestre che viene e per il prossimo anno ci proponiamo d’incrementare questi livelli di produzione, mantenendo l’eccellenza nella fabbricazione di Jusvinza».

Il medicinale ha ricevuto il premio all’innovazione tecnologica  e viene usato in Cuba  per il trattamento  dei pazienti gravi e critici con il COVID- 19.

Disegnato dal CIGB, questo peptide fa ottenere miglioramenti nei parametri  ventilatori e dei marcatori dell’infiammazione e questo porta al ristabilimento delle persone complicate per via della pandemia.

Questo medicinale ha ottenuto un tasso di recupero al disopra del 85 % nelle persone in terapia intensiva con il COVID-19.

Agli inizi era stato disegnato per il trattamento di malattie come l’artrite reumatoide, ma le sue capacità di ridurre l’iper-infiammazione provocata dal nuovo coronavirus nei pazienti gravi e critici e per evitare  complicazioni in quelli ad alto rischio, è stato autorizzato il suo uso contro il SARS-COV-2.

Jusvinza si potrà usare anche  contro l’artrite reumatoide, l’artrite idiopatica giovanile, che colpisce i bambini, e la sepsi, specificatamente nella polmonite  comunitaria.

Altri prodotti della biotecnologia cubana come il Nasalferón, la Biomodulina-T, gli interferoni e il Itolizumab contribuiscono, attualmente, allo scontro al mortale virus nel nostro paese.

Fonte: Granma

Traduzione: cubainformazione.it

Potrebbero interessarti anche...