Cuba ricorda Ernesto Che Guevara 54 anni dopo la sua morte

Print Friendly, PDF & Email

Cuba evoca oggi l’altruismo e riafferma la validità del pensiero rivoluzionario di Ernesto Che Guevara, mentre commemora il 54° anniversario della sua cattura e successivo assassinio in Bolivia.

L’omaggio al Guerrigliero Eroico, come è anche conosciuto qui, si svolgerà in questa occasione principalmente in scenari virtuali a causa della pandemia di Covid-19, ma il ricordo della sua vita e del suo lavoro presiederà le riunioni e porterà anche a discussioni nei centri di lavoro e di educazione in tutta l’isola.

Nella provincia centrale di Santa Clara, che il Che ha contribuito a liberare, il tradizionale scambio di fiori avrà luogo presso il mausoleo che ospita i suoi resti e quelli dei combattenti caduti al suo fianco nella lotta internazionalista boliviana.

La data segna l’inizio del Camilo-Che Day, che durerà fino al 28 ottobre, anche in ricordo del comandante Camilo Cienfuegos, scomparso 69 anni fa.

Il medico Ernesto Guevara sbarcò a Cuba con il leader rivoluzionario Fidel Castro e altri 80 spedizionieri sullo yacht Granma nel 1956 per iniziare la guerriglia nella Sierra Maestra (est) contro la dittatura di Fulgencio Batista (1952-1959).

Dopo il trionfo rivoluzionario del 1° gennaio 1959, fu presidente della Banca Nazionale, direttore del Dipartimento di Industrializzazione dell’Istituto Nazionale di Riforma Agraria e Ministro dell’Industria.

Il Che fu tra i fondatori dell’agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina in un momento in cui il paese caraibico aveva bisogno di difendersi dalle campagne mediatiche contro la nascente rivoluzione cubana.

Nel campo diplomatico, è stato responsabile di diverse missioni internazionali.

Tra il 1965 e il 1967, il guerrigliero argentino-cubano ha combattuto in Congo e in Bolivia, dove è stato catturato e ucciso dall’esercito su ordine della Central Intelligence Agency statunitense.

Fonte: CubaSi

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...