Cuba condanna le manovre per sovvertire l’ordine costituzionale in Bolivia.

Print Friendly, PDF & Email

Il ministro degli Esteri di Cuba, Bruno Rodríguez, ha riaffermato l’appoggio del suo paese al popolo e al governo boliviano, così come la sua ferma condanna delle persistenti manovre delle oligarchie per sovvertire l’ordine costituzionale in quello stato.

Attraverso il suo account ufficiale di Twitter, il ministro degli Esteri ha respinto i tentativi di rovesciare i processi progressisti nella nazione sudamericana, sviluppati “con ampio sostegno popolare e che hanno legittimamente raggiunto il potere”, ha scritto.

Il giorno prima, il ministro del governo boliviano Eduardo del Castillo ha rivelato i piani orchestrati dalla destra in collusione con mercenari stranieri per attentare alla vita del presidente Luis Arce.

Del Castillo ha parlato in una conferenza stampa di audio intercettati, contratti modello ed e-mail che attribuiscono il piano di destabilizzazione a Fernando López, ex ministro della difesa nel governo de facto di Jeanine Áñez.

Il presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha espresso la sua solidarietà ad Arce e ha denunciato che questi atti hanno lo scopo di impedire il compimento della volontà popolare espressa alle urne a favore del ritorno al potere del partito Movimento verso il Socialismo un anno fa. (PL)

Fonte: Siempre con Cuba

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...