Spedizione di solidarietà organizzata negli Stati Uniti arriva a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Una spedizione di solidarietà di 15.000 libbre di latte in polvere è arrivata ieri nella capitale, organizzata da uno sforzo congiunto dei gruppi Puentes de Amor, Code Pink e The People’s Forum, dagli Stati Uniti.

I rappresentanti delle organizzazioni che hanno accompagnato la spedizione hanno convenuto che essa risponde alla necessità di sostenere il paese di fronte al blocco degli Stati Uniti e alla sua intensificazione nel mezzo del Covid-19.

Sappiamo che è un piccolo carico in un mare di necessità, ma al di là del carico stesso vogliamo costruire Ponti d’Amore, e questi si costruiscono grammo dopo grammo”, ha detto Carlos Lazo, leader del progetto omonimo, alla stampa riunita.

Il latte in polvere andrà agli ospedali pediatrici della capitale, hanno detto.

“Siamo qui con persone di buona volontà per fare uno strappo contro il blocco e contro le sanzioni che durano da più di 60 anni e che sono un crimine in mezzo a questa pandemia”, ha aggiunto.

Da parte sua, Medea Benjamin, rappresentante di Code Pink, ha riconosciuto le conquiste di Cuba nella cura delle donne e dei bambini.

“Come donna, madre e nonna, ho molta ammirazione per il trattamento dei bambini da parte di Cuba e mi fa molto male sapere che il governo degli Stati Uniti sta rendendo difficile l’importazione delle forniture”, ha detto.

Siamo qui con il latte per mostrare il nostro amore per tutti i bambini di Cuba e del mondo”, ha aggiunto.

Lo sforzo di questa iniziativa rompe l’assedio mediatico e il silenzio che vogliono imporre al popolo cubano, ha detto, intanto, il leader del Forum del Popolo, Manolo de los Santos. “Capiamo che è importante mostrare l’assurdità delle sanzioni contro il popolo cubano”, ha sottolineato.

Dopo l’annuncio del carico nei giorni precedenti il suo arrivo, il progetto Bridges of Love ha detto in una dichiarazione che i fondi raccolti per il latte e il volo charter è venuto da un’esplosione di donazioni individuali da persone in tutti gli Stati Uniti.

I donatori includono cubani-americani, un’espressione del crescente rifiuto dell’opinione pubblica statunitense delle politiche economiche del suo governo volte a strangolare l’economia cubana.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...