L’ONU mette all’ordine del giorno la questione del bloqueo

Print Friendly, PDF & Email

Pedro Luis Pedroso Cuesta, Ambasciatore e Rappresentante Permanente della Repubblica di Cuba presso le Nazioni Unite, ha informato che l’Assemblea Generale ha deciso di inserire nell’agenda delle prossime riunioni la necessità di porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d’America contro Cuba.

Su proposta di Cuba, l’organismo ha deciso di includere il tema “Necessità di porre fine all’embargo economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d’America contro Cuba” nell’agenda della 77ª sessione, ha dichiarato Pedroso sul suo profilo Twitter.

Il governo cubano ha confermato la sua volontà di sviluppare un dialogo rispettoso con gli Stati Uniti, senza concessioni in materia di sovranità e indipendenza, al fine di sradicare questo male.

Nei sei decenni di applicazione del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dai governi statunitensi che si sono succeduti, le misure sono state intensificate nei momenti di maggiore vulnerabilità per il popolo cubano, come dimostrato durante l’apice della pandemia COVID-19.

L’abolizione di questa politica genocida e illegale sarebbe coerente con le richieste di quasi tutta la comunità internazionale, che ha sempre votato in seno alle Nazioni Unite per la sua eliminazione.

Fonte: CubaSi

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Gabriele ha detto:

    Speriamo che si ottenga qualchecosa di buon con l’intervento dell’Onu.