Il Parlamento di Cuba discuterà tre nuove leggi

Print Friendly, PDF & Email

I deputati dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (Parlamento) di Cuba discuteranno oggi tre nuovi progetti di legge, legati all’ordinamento giuridico e costituzionale del Paese.

Nella quinta sessione straordinaria della nona legislatura, i parlamentari discuteranno la proposta di Codice penale, la legge sull’esecuzione penale e delle norme per la tutela dei diritti costituzionali.

La Commissione di lavoro permanente dell’Assemblea che si occupa di Affari Costituzionali e Legali si pronuncierà anche sulla legislazione.

Il giorno prima, il Parlamento ha approvato altre tre leggi, in questo caso quelle relative alla Sovranità Alimentare e alla Sicurezza Alimentare e Nutrizionale, alla Protezione dei Dati Personali e al Sistema delle Risorse Naturali e dell’Ambiente.

Inoltre, hanno ricevuto informazioni sul processo di consultazione popolare sulla bozza del Codice di Famiglia, che si è svolto da febbraio ad aprile di quest’anno e al quale hanno partecipato più di sei milioni di persone, formulando circa 434.860 proposte.

La presidente del Consiglio Nazionale Elettorale, Alina Balseiro, ha annunciato che circa il 60% dei criteri elaborati sono stati positivi, e ha specificato che tra i titoli che hanno generato più opinioni ci sono quelli che si riferiscono al matrimonio, alla responsabilità genitoriale, all’adozione, alla gestazione solidale e alla progressiva autonomia.

Il Ministro della Giustizia, Oscar Silvera, ha dichiarato, a nome del comitato di redazione, che la versione finale della legge sarà presentata al Parlamento alla fine di giugno.

Durante la giornata, i deputati hanno anche appreso la situazione economica del Paese alla fine del primo trimestre, nonché l’aggiornamento della strategia per affrontare le sfide in questo settore.

Il Vice Primo Ministro e Ministro dell’Economia e della Pianificazione, Alejandro Gil, ha sottolineato che l’economia cubana si sta riprendendo lentamente e in modo complesso, e ha commentato che tra le questioni che rallentano i progressi ci sono i problemi con la disponibilità di carburante e di valuta estera, nonché l’aumento dei prezzi delle importazioni alimentari, tra gli altri.

Gil ha spiegato che la nazione caraibica attuerà uno schema per la vendita graduale e selettiva di valuta estera, rivolto ai fornitori nazionali statali e non statali, con i quali verranno concordati i livelli di produzione e i prezzi per la commercializzazione di questi ultimi in pesos cubani.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Mario Franzil ha detto:

    Auguri all”Assemblea nazionale per la sua attività. Sono sorpreso dalla partecipazione della popolazione per la riforma del diritto di famiglia.