Comunicato dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Print Friendly, PDF & Email

IL PASSO DEL NANO

Il giorno 16 maggio del 2022 l’amministrazione Biden ha deciso di ritoccare alcune (poche unità) misure delle centinaia che da oltre mezzo secolo costituiscono il criminale bloqueo contro Cuba.

Un piccolo passo nella giusta direzione, si potrebbe pensare, tuttavia un passo che mantiene intatta la carica di violenza che il governo statunitense riversa diariamente sulla vita della popolazione cubana.

Il blocco economico commerciale e finanziario rimane tale e quale, mantenendo inalterata la sua spietata efferatezza, ivi compreso il macigno di considerare Cuba paese patrocinatore del terrorismo, fattore decisivo per le sorti del Paese. Mantenere Cuba in tale elenco non rappresenta certo un segnale distensivo.

Di ben altre decisioni ci sarebbe bisogno, a partire dalla disponibilità al dialogo, nel rispetto di reciprocità e peculiarità che ogni paese ha diritto di avere e far valere. Dimostrare questa volontà rappresenterebbe l’avvio di un percorso che potrebbe sfociare nell’abbandono della politica dell’unilateralità fin qui propugnata dagli Stati Uniti d’America.

Analizzando inoltre le irrisorie misure a cui Biden ha messo mano, non possiamo non notare quelle di carattere commerciale che da una parte rispondono ad un disagio dei produttori statunitensi, dall’altro tendono ad incentivare lo sviluppo del settore privato a Cuba, anche con non meglio identificate donazioni a impresari cubani.

Cuba sa essere paziente e sa resistere.

Lo ha dimostrato ulteriormente in questi due anni caratterizzati dalla pandemia e dall’acuirsi del blocco USA.

Lo ha dimostrato sapendo difendersi da un’offensiva mediatica senza precedenti. Lo può fare grazie al suo Popolo che congiuntamente al proprio Governo difendono le proprie conquiste. Questa è la combinazione che in oltre 60 anni di tentativi gli Stati Uniti d’America non sono ancora riusciti a decifrare.

La nostra incrollabile fede nella capacità della diplomazia cubana, ci pone in uno stato di fiduciosa attesa degli eventi futuri.

Per questa ragione l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba continuerà a sostenere Cuba e il suo Governo nella ricerca di una soluzione politica all’aggressione statunitense.

Segreteria Nazionale

Potrebbero interessarti anche...