Il Ministro della Salute italiano ringrazia le brigate mediche cubane per il loro aiuto nella lotta contro il covid

Print Friendly, PDF & Email

Il Ministro della Salute italiano, Roberto Speranza, ha ringraziato oggi le brigate mediche cubane per l’aiuto fornito al suo Paese nei momenti più difficili della pandemia, durante un incontro a Ginevra con il dottor José Angel Portal Miranda, Ministro della Sanità pubblica di Cuba.

Nell’ambito della 75a Assemblea Mondiale della Sanità, i due funzionari si sono confrontati sulle sfide che il covid-19 ha posto ai sistemi sanitari mondiali.

Nel suo account Twitter, Portal Miranda ha dichiarato che insieme hanno definito azioni per aumentare la collaborazione tra Cuba e l’Italia nel campo della salute e in altre aree associate alla ricerca scientifica.

Lunedì scorso, il Ministro della Salute cubano è intervenuto nel dibattito generale dell’Assemblea, dove ha osservato che “solo l’azione congiunta dei Paesi e dei loro governi, basata sul rispetto, la solidarietà e la cooperazione, garantirà un mondo più sano e sostenibile, e preserverà la pace e la salute delle nostre popolazioni”.

I membri del contingente medico cubano Henry Reeve hanno lavorato per due mesi ininterrottamente a Crema e a Turin, due città italiane, per contenere il Covid-19 in Italia. Per la prima volta stavano aiutando una nazione europea, un compito per il quale si sono guadagnati ancora una volta il rispetto e il riconoscimento della comunità internazionale.

Questo contingente è stato dispiegato in 88 brigate in 56 Paesi con 13.467 effettivi. Tre brigate hanno affrontato l’Ebola in Africa occidentale con 265 membri del personale e 58 brigate hanno combattuto la pandemia di Covid-19 in 42 Paesi.

Cuba consolida i legami con le altre nazioni nel settore sanitario

Il Ministro della Sanità di Cuba, José Angel Portal Miranda, ha proseguito il suo programma di scambi con le autorità sanitarie di altri Paesi nel contesto della 75a Assemblea Mondiale della Sanità, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione in questo settore strategico dello sviluppo umano.

Attraverso il suo profilo sul social network Twitter, Portal Miranda ha dichiarato che l’incontro con il Ministro della Salute indiano ha affrontato questioni legate allo sviluppo tecnologico e alla produzione di farmaci, in cui la cooperazione bilaterale tra le due nazioni potrebbe essere ampliata.

“Ho incontrato Jose Angel Portal Miranda, ministro della Sanità pubblica di Cuba. Cuba ha elogiato gli interventi sanitari dell’India. Entrambe le parti hanno concordato di collaborare nel campo della ricerca e della produzione farmaceutica. Hanno anche discusso i modi per rafforzare la cooperazione nel settore sanitario attraverso il MoU bilaterale stabilito in materia di salute”, ha dichiarato il presidente indiano Mansukh Mandaviya sul suo profilo Facebook.

Il ministro cubano ha anche avuto un incontro con il suo omologo colombiano. “Abbiamo condiviso idee su come rafforzare e incrementare le relazioni di collaborazione esistenti nell’area della salute, a beneficio di entrambi i popoli. Da Ginevra abbiamo anche consolidato i legami con altre nazioni”, ha dichiarato.

L’ordine del giorno prevedeva anche un proficuo scambio con il Ministro della Salute di Haiti, un Paese con cui Cuba ha mantenuto una lunga storia di collaborazione medica, ha dichiarato Portal Miranda.

“Abbiamo condiviso esperienze e ratificato la volontà di Cuba di continuare a fornire aiuti solidali a questa nazione amica”, ha dichiarato.

Portal Miranda ha incontrato anche il Ministro della Sanità del Kenya. Ha affermato che il rafforzamento dello sviluppo integrale della cooperazione medica è l’obiettivo dei governi di Cuba e del Kenya.

“Dando pieno sostegno a questo percorso definito da entrambe le nazioni, questo martedì abbiamo tenuto un incontro fruttuoso”, ha scritto il ministro cubano su Twitter. ha scritto il ministro cubano su Twitter.

Fonte: CUBADEBATE

Traduttore: @Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Potrebbero interessarti anche...