Cuba è impegnata nella cooperazione, nella solidarietà e nell’integrazione

Print Friendly, PDF & Email

Messaggio di Miguel Mario Díaz-Canel Bermúdez, Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e Presidente della Repubblica, al Supremo Consiglio Economico Eurasiatico, dal Palazzo della Rivoluzione, il 27 maggio 2022, “Anno 64 della Rivoluzione”.

Sua Eccellenza Sadyr Zhaparov, Presidente della Repubblica del Kirghizistan:

Eccellenze, capi delegazione degli Stati membri del Supremo Consiglio Economico Eurasiatico:

Sono grato per l’invito della Repubblica del Kirghizistan a partecipare a questo importante evento, che si svolge in un contesto di crisi economica internazionale, aggravata dagli effetti della pandemia COVID-19 e dal conflitto militare in Europa, che generano uno scenario regionale e globale più complesso di quello dello scorso anno.

Mi unisco ai colleghi dell’Unione Economica Eurasiatica nel ringraziare il Comitato organizzatore della Repubblica del Kirghizistan, la Commissione Economica Eurasiatica e il Presidente del suo Collegio, Mikhail Miasnikovich, per il lavoro organizzativo svolto per questo Consiglio.

Permettetemi di ringraziarvi, a nome del popolo e del governo cubano, per il vostro sostegno e la vostra solidarietà in seguito al recente incidente all’Hotel Saratoga dell’Avana, che ha causato 46 morti, 99 feriti e notevoli danni materiali. Come ho detto recentemente in Parlamento: “Nel mezzo del dolore, la solidarietà porta sollievo”.

Colgo l’occasione per riconoscere il contributo degli Stati membri ai compiti del Piano di partenariato congiunto per il periodo 2021-2025, che è stato sviluppato sulla base del potenziale esistente dei Paesi membri dell’Unione economica eurasiatica e di Cuba. Riconosciamo i progressi compiuti nell’attuazione di dieci azioni previste per quest’anno, sulle 34 che si prevede di attuare fino al 2025.

Ribadiamo la volontà di mantenere la nostra partecipazione attiva come Stato osservatore dell’Unione economica eurasiatica.

Eccellenze:

Per decenni, gli Stati Uniti hanno cercato di espandere il loro dominio militare ed egemonico, attraverso la continua espansione della NATO, nei Paesi dell’Europa orientale.

Gli Stati Uniti e la NATO sono direttamente responsabili dell’esito degli eventi odierni in Europa. Il conflitto militare avrebbe potuto essere evitato se le fondate richieste russe di garanzie di sicurezza fossero state prese in seria e rispettosa considerazione.

Cuba continuerà a difendere la pace in ogni circostanza, impegnandosi a rispettare il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite, sostenendo una soluzione duratura del conflitto attraverso un serio dialogo tra le parti, offrendo garanzie di sicurezza e sovranità per tutti.

Cuba si oppone alle misure coercitive unilaterali contro la Russia e la Bielorussia, che aggravano la situazione economica regionale e internazionale e ostacolano le possibilità di sviluppo dei nostri popoli. Cuba ha debitamente condannato e respinge gli atti di violenza che hanno avuto luogo all’inizio dell’anno nella Repubblica del Kazakistan, istigati dall’esterno, con l’obiettivo di sovvertire l’ordine interno e destabilizzare il governo costituzionale del Paese.

Eccellenze, amici:

In questo contesto di crisi, l’accesso alle costose importazioni di cibo e carburante sta avendo un impatto sulla situazione di Cuba, aggravato dal mantenimento di un blocco economico, commerciale e finanziario intensificato da parte degli Stati Uniti d’America, che impone grandi sfide alla gestione governativa e allo sviluppo del nostro modello economico e sociale. A nome del popolo cubano, sono grato per il sostegno dei Paesi membri dell’Unione alla nostra richiesta di porre fine al blocco.

È gratificante confermare che la pandemia a Cuba continua a essere controllata con successo grazie ai progressi nell’immunizzazione e nella prevenzione.

Uno dei centri di ricerca scientifica, autore di due vaccini cubani contro il COVID-19, sta ora conducendo due studi volti a proteggere i neonati da questa pandemia. Questo è un esempio di studi e risultati recenti che siamo pronti a condividere con i Paesi dell’Unione.

Siamo grati per l’inclusione di Cuba come osservatore nel Comitato della Farmacopea della Commissione Economica Eurasiatica, che costituirà uno spazio favorevole per ampliare gli scambi su questioni sanitarie e normative tecniche.

Apprezziamo i passi compiuti per l’istituzione di uno scambio sistematico tra la Commissione economica eurasiatica e la Zona di sviluppo speciale di Mariel, nonché la partecipazione dell’Istituto di ricerca sui problemi di gestione della Federazione russa, per la creazione di un parco industriale dell’Unione economica eurasiatica nella suddetta Zona.

La Camera di Commercio di Cuba sta ampliando gli scambi di opportunità commerciali con i Paesi membri dell’Unione Economica Eurasiatica in settori quali la tecnologia dell’informazione e delle comunicazioni, i servizi medici, l’industria alimentare, le scienze applicate e l’istruzione.

Prossimamente saranno presentati alla Commissione due progetti: uno per la produzione e la commercializzazione del latte vaccino e dei suoi derivati e l’altro per la produzione e la commercializzazione di carne di pollo, rispettivamente nelle province di Sancti Spiritus e Pinar del Rio.

Dopo la 2° Sessione Congiunta, sono state sviluppate diverse azioni finalizzate ai regolamenti tecnici. Oggi possiamo confermare l’identificazione di 11 tipi di farmaci cubani registrati in tre dei Paesi membri, che potranno migrare nel registro unico dell’Unione Economica Eurasiatica.

I progressi nel settore bancario sono ancora discreti. Degno di nota è il lavoro in corso con la Federazione Russa per l’implementazione dell’uso delle Carte Mir, un aspetto che potrebbe favorire la collaborazione tra l’Unione e il Sistema Bancario Finanziario, con un impatto diretto sul settore del Turismo.

Eccellenze, cari amici:

Nel contesto dell’attuale situazione internazionale, è urgente avanzare verso una ripresa globale che rafforzi l’Unione e contribuisca al benessere dei nostri popoli.

Cuba è impegnata nella cooperazione, nella solidarietà e nell’integrazione ed è risolutamente impegnata a trovare soluzioni praticabili ai gravi problemi che affliggono il mondo.

Grazie mille.

Fonte: Granma

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...