“Grazie, grazie, grazie”, ha detto l’Italia a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

In segno di gratitudine per il sostegno di Cuba all’Italia durante i giorni difficili della pandemia, Angelo Sollazzo, presidente della Confederazione degli Italiani nel Mondo, ha consegnato martedì al presidente Díaz-Canel un’onorificenza che, ha detto, è concessa a pochi. Il gesto è avvenuto all’apertura del XIII Congresso della Confederazione, la cui sede è all’Avana.

Alla presenza del Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista e Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, e del membro dell’Ufficio Politico e Primo Ministro, Manuel Marrero Cruz, è iniziato questo martedì, presso l’emblematico Hotel Nacional de Cuba, il 13° Congresso della Confederazione degli Italiani nel Mondo (CIM).

La prima cosa che si è svolta nella Sala 1930 è stata una sfilata di oltre 30 bandiere, come rassegna simbolica delle nazioni in cui sono presenti comunità italiane, come l’Australia, l’Albania, l’Olanda e i Paesi dell’America Latina, tra cui Cuba.

Angelo Sollazzo, presidente della Confederazione degli Italiani nel Mondo, ha tenuto il discorso di apertura dell’evento, che durerà fino a oggi. L’esecutivo ha accennato all’eccezionale sostegno che Cuba ha tradizionalmente dato alla Confederazione e ha sottolineato che il XIII Congresso del CIM si svolge all’Avana dopo due anni strazianti di una pandemia che ha causato la morte di 240.000 persone in Italia e di oltre cinque milioni di esseri umani nel mondo.

Un momento emozionante – segnato da una standing ovation dei presenti – è stato quello in cui Angelo Sollazzo ha ricordato con profonda gratitudine l’aiuto fornito dai medici e dagli operatori sanitari cubani sul territorio italiano per far fronte alla devastante epidemia di coronavirus.

In un altro senso, Sollazzo ha detto che non avrebbe mai potuto immaginare che il 2022 sarebbe stato segnato da un confronto di grande portata, avendo già vissuto la Seconda Guerra Mondiale.

Il Ministro del Turismo cubano, Juan Carlos García Granda, è poi salito sul podio a nome delle autorità statali e governative cubane per affermare che è un piacere accogliere i partecipanti al 13° Congresso della Confederazione in un hotel che è un monumento nazionale e un’insegna dell’industria alberghiera dell’isola.

Dopo 24 anni ci incontriamo di nuovo”, ha detto García Granda; e ha ricordato l’anno 1998, quando nella località balneare di Varadero, e con la presenza del Comandante in Capo Fidel Castro Ruz, si tenne l’incontro ospitato da Cuba.

Ringraziamo il signor Sollazzo per aver scelto, per la seconda volta, il Paese caraibico come ospite. Granda ha condiviso la certezza che questo XIII Congresso contribuirà a incrementare gli investimenti, le imprese e le relazioni commerciali tra Cuba e l’Italia, e con i Paesi in cui sono presenti comunità di questo amichevole Paese europeo.

“Benvenuti in una Cuba che vive e lavora”, ha detto il Ministro ai presenti nella Sala 1930, invitando tutti a godere dei benefici dell’isola.

In segno di gratitudine per l’indimenticabile sostegno di Cuba all’Italia nei giorni difficili della pandemia, Angelo Sollazzo ha consegnato al Presidente Díaz-Canel il Sigillo di Uomo dell’Anno CIM. È un’onorificenza, ha detto il Presidente della Confederazione, che viene assegnata a pochi al mondo. Davanti a tutti, Sollazzo ha confessato che per lui è stato un onore distinguere il Presidente.

Angelo Sollazo ha inoltre consegnato al Ministro della Salute Pubblica di Cuba, José Angel Portal Miranda, il premio CIM dell’anno. Il testo del diploma recitava: “Nel momento più drammatico della pandemia COVID-19 che aveva colpito l’Italia con migliaia di morti, i medici cubani, con grande spirito di sacrificio, hanno mostrato al mondo il significato di solidarietà e amicizia. Un grazie per la loro presenza in Italia, prova di grande generosità”.

“Grazie, grazie, grazie”, ha detto Sollazzo a Portal Miranda, per tutto quello che i figli di Cuba hanno fatto per aiutare i cittadini italiani colpiti dal COVID-19.

Il CIM riunisce gli italiani nei diversi Paesi in cui si registra un’emigrazione da questo Paese europeo. Al 13° Congresso parteciperanno i rappresentanti di queste comunità, particolarmente interessati a questioni come lo sviluppo del turismo a Cuba. Il conclave comprenderà tavole rotonde su investimenti esteri, edilizia, energia e turismo.

Fonte: Granma

Traduzione: @Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Potrebbero interessarti anche...