Cuba riferisce che il terzo serbatoio di carburante non è crollato

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio di Difesa Provinciale di Matanzas ha riferito oggi che il terzo serbatoio di carburante non è crollato a causa dell’incendio alla base della superpetroliera in questa città.

Dopo la fuoriuscita di petrolio dal secondo serbatoio, si sta lavorando intensamente ed efficacemente per controllarlo, ha dichiarato la Presidenza Cubana sul suo account Twitter.

Il governatore di Matanzas, Mario Sabines, ha dichiarato in un video che il serbatoio due si era rotto nelle prime ore “e ora è acceso ma basso”.

Ha spiegato che l’esplosione ha fatto fuoriuscire tutto il carburante e si è riversata sulle aree intorno al serbatoio, incendiando il sottobosco.

Ha indicato che diverse squadre antincendio stanno lavorando sul terreno “per spegnere dove è possibile” e su un terreno che presenta dei rischi.

Ha chiarito che il serbatoio tre “è a rischio perché ha un incendio intorno”.

Ha sottolineato che nulla impedisce loro di riprendere le azioni per pompare l’acqua necessaria e “spegnere qualsiasi incendio rimasto”.

Fonte: CubaSi

Traduzione: italiacuba.it

Linee guida giornaliere

– Alle 19:00 del 7 agosto erano state curate 122 persone, di cui 24 ricoverate in ospedale e 98 dimesse.

– Il numero di persone disperse è rimasto di 16 unità.

Raccolta fondi emergenza danni causati da esplosione a Matanzas #Cuba

Potrebbero interessarti anche...