Primo caso di vaiolo delle scimmie diagnosticato a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

Il Ministero della Salute pubblica ha riferito sabato che è stato rilevato il primo caso di vaiolo delle scimmie nel Paese. Si tratta di un paziente maschio, di nazionalità italiana, arrivato a Cuba come turista il 15 agosto.

Durante il suo soggiorno ha alloggiato in una casa in affitto e ha visitato diversi luoghi nelle province occidentali del Paese. Il 17 agosto ha sviluppato sintomi generali e il 18 agosto si è recata presso i servizi sanitari a causa del persistere dei sintomi.

Durante le prime cure mediche, i suoi sintomi sono peggiorati, richiedendo un trasferimento urgente per il ricovero in ospedale e un trattamento intensivo, arrivando all’ospedale in arresto cardiaco, dal quale si è ripreso.

L’esame fisico ha identificato lesioni cutanee che hanno sollevato il sospetto clinico di vaiolo delle scimmie. I campioni sono stati prelevati e inviati al laboratorio nazionale di riferimento presso l’Istituto di Medicina Tropicale Pedro Kourí, dove l’infezione è stata confermata mediante PCR in tempo reale nelle prime ore del mattino del 20.

Il paziente è in condizioni critiche e in pericolo di vita. Si stanno studiando le possibili cause associate che possono aver condizionato la sua gravità. Sono in corso anche le indagini epidemiologiche e le azioni di controllo del focolaio, in conformità con il protocollo approvato per affrontare questa malattia nel Paese.

Fonte: CubaSi

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...