Cuba: alle ore 11 più di tre milioni di cubani hanno votato al referendum popolare sul Codice delle Famiglie

Print Friendly, PDF & Email

Le autorità elettorali cubane hanno comunicato oggi che alle ore 11.00 avevano votato tre milioni e 267.799 persone nel referendum sul nuovo Codice delle Famiglie.

La cifra rappresenta il 37,03% del totale dei cittadini registrati nella lista aggiornata degli elettori, ha dichiarato Maria Esther Bacallao, segretaria del Consiglio Nazionale Elettorale, durante una conferenza stampa.

Alle sette del mattino hanno aperto i battenti 23.854 seggi elettorali sull’isola, che rimarranno attivi fino alle sei del pomeriggio, in conformità con le norme cubane per questo esercizio democratico.

Tuttavia, Bacallao ha spiegato che le influenze della tempesta tropicale Ian, che minaccia di colpire il territorio nazionale, cominciano ad essere evidenti nel Paese, e in vista di queste eventualità, le ore di voto potrebbero essere estese dove necessario.

Il direttore elettorale ha sottolineato che non sono stati registrati incidenti significativi e che la popolazione voterà in modo tranquillo e disciplinato.

Ha sottolineato la partecipazione dei giovani al referendum, che sono responsabili dei seggi elettorali e degli altri organismi coinvolti nel voto, nonché il loro sostegno nella creazione dell’applicazione informatica che consolida i dati emessi da ogni comune.

Circa otto milioni di cubani sono chiamati a votare su un meccanismo che introduce nuovi concetti nel campo del diritto di famiglia a Cuba, tra cui la responsabilità genitoriale, l’autonomia progressiva e il matrimonio egualitario.

Prima di essere sottoposta al controllo pubblico, la legge è stata ampiamente discussa nelle consultazioni popolari e nelle sessioni dell’Assemblea nazionale del potere popolare (parlamento).

La legge entrerà in vigore se raggiungerà il 50% più uno dei voti validi espressi.

Potrebbero interessarti anche...