Il presidente cubano sottolinea la figura di Ernesto Che Guevara

Print Friendly, PDF & Email

Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha sottolineato oggi l’attualità dell’esempio del guerrigliero cubano argentino Ernesto Che Guevara, a 55 anni dal suo assassinio a La Higuera, in Bolivia.

Díaz-Canel ha guidato una cerimonia nella città di Santa Clara per rendere omaggio al Che e ai suoi compagni di guerriglia, nel mausoleo che ospita le sue spoglie.

In precedenza, sul suo account Twitter, il presidente ha riferito che “oggi abbiamo fatto l’alba insieme ai giovani cubani, a Santa Clara, la città cubana dove vive il Che”. È lì, con il suo distaccamento d’avanguardia, per incoraggiarci nella marcia inarrestabile verso la vittoria”.

In un altro tweet, ha fatto eco alle parole del leader storico della Rivoluzione, Fidel Castro, che “lo ha definito “un modello di uomo che appartiene al futuro” e lo abbiamo visto riapparire in ogni giovane che affronta le difficoltà quotidiane come un combattimento, “fino alla vittoria, sempre”.

Díaz-Canel ha ricordato che “55 anni fa, per ordine dell’impero, lo assassinarono in una piccola scuola di La Higuera. Fu un tentativo inutile di spegnere la ribellione. I suoi assassini sono riusciti solo a moltiplicare all’infinito il suo esempio di mobilitazione”.

Il mausoleo che custodisce i resti del gruppo di combattenti è diventato un luogo di culto per gli ammiratori del leggendario guerrigliero ed è stato visitato da oltre cinque milioni di persone provenienti da tutto il mondo.

Il Che comandò la battaglia di Santa Clara alla fine del 1958, che diede il colpo di grazia alla dittatura di Fulgencio Batista (1952-1958), e per questo meritava di essere la sede del mausoleo.

Il luogo ha raggiunto la sua massima fama il 17 ottobre 1997, quando i resti mortali del Che e dei suoi compagni sono stati collocati in nicchie del memoriale, dove la fiamma eterna è stata accesa dall’allora presidente di Cuba, Fidel Castro.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...