Noemí Rabaza: “Dobbiamo dare un volto umano all’impatto del blocco, una guerra contro il popolo cubano”

Print Friendly, PDF & Email

Noemí Rabaza, primo vicepresidente dell’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP), analizza la situazione attuale del movimento di solidarietà con la Rivoluzione cubana, che deve ringiovanire e adattarsi ai cambiamenti che la società cubana ha vissuto negli ultimi tre anni, a causa della pandemia, dell’intensificazione del blocco e del bombardamento delle reti sociali.

Noemí Rabaza sottolinea l’importanza delle campagne che uniscono organizzazioni di solidarietà di vari Paesi, come Unblock Cuba, che ha un’articolazione europea e potrebbe diventare globale. E annuncia che, nel 2023, si terrà in Europa un Tribunale internazionale contro il blocco statunitense del popolo cubano.

L’intervista è stata realizzata in occasione del XVI Incontro di Stato di Solidarietà con Cuba, a Puerto de Sagunto (Valencia), evento tenutosi tra il 14 e il 16 ottobre 2022.

Fonte: Cubainformación

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...