Medicina naturale e tradizionale con potenzialità a Cuba

Print Friendly, PDF & Email

La Medicina Naturale e Tradizionale (MNT) a Cuba “gode di buona salute”, ha dichiarato a Prensa Latina Johann Perdomo, capo del dipartimento responsabile di questo programma presso il Ministero della Salute Pubblica.

Di fronte a questa affermazione categorica, abbiamo cercato dati di conferma.

Così abbiamo appreso che alla fine dello scorso anno, con tutte le complessità dovute all’impatto della Covid-19 e alle difficoltà economiche subite dal Paese, tra l’altro a causa dell’intensificarsi del blocco imposto dagli Stati Uniti, Cuba ha consegnato più di 99 milioni di unità di prodotti naturali, compresi quelli prodotti localmente e dall’industria.

Nell’area dell’assistenza medica, sono stati forniti 39 milioni di servizi con diverse modalità terapeutiche, mentre nell’area dell’insegnamento, il numero di scenari di formazione per gli specialisti certificati dal Consiglio Nazionale di Accreditamento è salito a quattro.

Al di là dei numeri, Perdomo ha sottolineato la volontà del governo di promuovere la MNT, che dal 2011 è stata inserita tra le linee guida della politica economica e sociale del partito.

Ha commentato che il Paese ha un programma che copre 11 modalità: Agopuntura e tecniche correlate, Fitoterapia, Apiterapia, Ozonoterapia, Floriterapia, Omeopatia, Esercizi tradizionali cinesi, Elio-talassoterapia, Idrologia medica, Guida nutrizionale naturopatica e Medicina ayurvedica.

Lo specialista ha sottolineato il contributo dell’MNT alla lotta contro la pandemia, perché con prodotti naturali come il PrevengHo-Vir, l’Ozonoterapia e Curmeric (ricavata dalla curcuma) ha condotto studi clinici registrati.

CURMERIC: EFFICACIA COMPROVATA

Abbiamo parlato della curcuma con la dottoressa Tania Valdés, responsabile del Laboratorio di Teragnostica, istituito tra l’Ospedale Universitario Calixto García e il Centro per le Applicazioni Tecnologiche e lo Sviluppo Nucleare, che ci ha assicurato che la sicurezza e l’efficacia del prodotto nel trattamento delle malattie respiratorie sono state dimostrate.

Ha spiegato che dal 2011 l’istituto lavora allo sviluppo di prodotti naturali con curcuma in capsule per il trattamento di malattie croniche non trasmissibili, come ipertensione, diabete, dislipidemia (colesterolo e trigliceridi alti) e artrite reumatoide.

Allo stesso tempo, ha detto, abbiamo iniziato la ricerca sulle proprietà antimicrobiche di questa pianta, abbiamo isolato ceppi di batteri da pazienti gravi con malattie respiratorie, e quando Covid-19 è arrivato a Cuba avevamo già un prodotto finito, la Curcuma, che è stato inizialmente utilizzato dal personale sanitario in prima linea di confronto.

All’inizio, ha ricordato, è stato utilizzato anche dal personale di stomatologia in tre cliniche del comune di Plaza de la Revolución dell’Avana, poi nell’assistenza sanitaria di base e nel 2021 in un intervento sanitario massiccio a Ciego de Ávila e Granma, a seguito dell’elevata trasmissione della variante Delta del SARS-CoV-2 in queste province.

Lo specialista ha riferito che finora più di 100.000 pazienti hanno ricevuto questo prodotto, che ha tre formulazioni: gocce nasali, collutorio e soluzione orale sotto forma di sciroppo.

Stiamo parlando di un prodotto naturale che è registrato presso l’Istituto di Igiene ed Epidemiologia come integratore, ma non ancora come farmaco”, ha osservato.

Ha commentato che la curcuma è utilizzata come alimento, in quanto è la base del curry, ed è usata come colorante, ma dal punto di vista del trattamento di alcune patologie ha proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie e antiossidanti.

Viene utilizzato anche nelle affezioni gastrointestinali, respiratorie e dermatologiche, e persino nella ricerca mirata al cancro e alle malattie neurodegenerative, in particolare in modo preventivo per ottenere un invecchiamento di qualità, ha detto Valdés.

Il clima di Cuba è molto favorevole alla produzione di questa pianta, che attualmente viene piantata in quasi tutte le province. Stabiliamo accordi con l’agricoltura per avere curcuma di alta qualità e ottenere così un prodotto con gli attributi richiesti”, ha dichiarato.

La curcuma è attualmente prodotta nel laboratorio farmaceutico Medilip di Bayamo, nella provincia di Granma, ed è distribuita a tutte le farmacie del Paese.

Valdés ha annunciato che da questa linea di Curcuma antimicrobica sono in corso ricerche per creare due nuovi prodotti: gocce per le orecchie e creme.

MORINGA: CURA FINO A 300 MALATTIE

Cuba sta promuovendo la produzione di derivati della Moringa oleifera da utilizzare come integratore alimentare, alimento funzionale e terapeutico e per il trattamento di disturbi come il diabete e l’ipertensione.

La dottoressa Concepción Campa, consulente del Centro di ricerca per le piante proteiche e i prodotti naturali, ha spiegato che questa specie di albero, originaria dell’India, ha proprietà antinfiammatorie e antibiotiche e può curare fino a 300 malattie.

Conosciuto in tutto il mondo come l’albero dei miracoli, l’albero della vita, la luce della speranza o come un angelo trasformato in pianta, è un alimento molto completo, che possiede tutte le vitamine e le proprietà, e la sua composizione è così equilibrata che ha anche effetti farmacologici, ha detto.

A Cuba questa pianta è molto richiesta, anche se, a suo parere, non è molto pubblicizzata.

Le persone lo ingeriscono sotto forma di capsule, compresse o polvere (aggiunta agli alimenti), prodotti che forniscono energia, aumentano i livelli di emoglobina e creano un equilibrio nell’organismo.

Il tè preparato con le sue foglie abbassa la pressione sanguigna, aiuta i diabetici e riduce il peso corporeo.

La pianta è stata sviluppata sull’isola delle Indie Occidentali da semi portati dall’India e prospera al sole e all’aria di mare, ha sottolineato Campa.

Gli scienziati cubani, ha aggiunto, stanno studiando le diverse specie di moringa, i suoi effetti antimicrobici, antivirali ed energizzanti.

Per il prestigioso ricercatore, la Medicina Naturale e Tradizionale è la medicina del futuro, la più economica, la meno aggressiva per l’ambiente e per gli esseri umani, e quella accessibile a tutti.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Pier Luigi Vannucchi ha detto:

    Molto interessante lo studio e l Alternativa Medica contro l Infame embargo .Può diventare anche motivo di scambio commerciale con i Paesi amici . La proposta di Gemellaggio può essere una delle vie di contatto e scambio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *