Demokrazia made in Usa

Print Friendly, PDF & Email

Il governo statunitense impedisce ai giocatori della Major League Baseball di giocare con Cuba nel World Baseball Classic

La Federazione cubana di baseball (FCB) ha riferito in un comunicato stampa che il governo statunitense non ha ancora concesso il permesso agli atleti cubani che giocano nelle Major League di unirsi alla squadra cubana che parteciperà al V World Baseball Classic, dall’8 al 21 marzo 2023.

“Da mesi la FCB ha annunciato pubblicamente, e ha ribadito in più occasioni, la volontà di formare una squadra per il Classic, derivante dal richiamo ai giocatori cubani che partecipano ai nostri campionati nazionali e ad altri campionati del mondo, compresa la MLB”, ha dichiarato Juan Reinaldo Pérez Pardo, presidente della Federazione.

“Ora siamo stati informati che anche questo richiede l’autorizzazione del governo statunitense”, ha detto Pérez Pardo.

Secondo il presidente dell’FCB, “la nostra federazione ha anche divulgato ai tifosi e all’opinione pubblica i nomi degli atleti che hanno confermato la loro volontà di unirsi alla squadra, come hanno fatto tutte le altre squadre”.

Nelle ultime ore, il governo statunitense ha concesso a Cuba il permesso di partecipare alla quinta edizione del World Baseball Classic, condizione necessaria a causa della politica ostile degli Stati Uniti nei confronti di Cuba. Gli organizzatori dell’evento sono stati informati della questione.

Pérez Pardo ha sottolineato che “solo Cuba ha bisogno del permesso del governo statunitense per partecipare all’evento”.

Cuba non ha potuto partecipare alla fase preparatoria del Classic perché non disponeva di tale permesso.

“Non ci è stato nemmeno chiesto di consegnare la lista dei 50 atleti idonei a formare la squadra che ci rappresenterà in questo importante torneo, come è stato fatto con il resto dei Paesi che si sono qualificati per il V Classic”, ha detto il presidente della Federazione cubana di baseball.

Ha anche fatto riferimento alla preparazione dei cubani e alla tradizione di partecipazione alla competizione. “Cuba è la fondatrice delle classiche e abbiamo partecipato a tutte le edizioni che si sono svolte. Ci siamo sempre guadagnati la qualificazione, come abbiamo fatto per questo V Classic”.

La Federazione cubana di baseball ha respinto il trattamento discriminatorio riservato a Cuba dal governo degli Stati Uniti e ha dichiarato che le motivazioni sono puramente politiche e costituiscono un attacco all’esercizio e al godimento di questo sport.

“Nessun altro Paese partecipante al Classic deve affrontare questo scenario complesso. Fa parte di una condotta governativa che attacca tutti i settori della vita a Cuba, compreso un bene nobile come lo sport, e colpisce tutti gli amanti e i tifosi del baseball cubano”, ha dichiarato la FCB nel comunicato stampa.

(Tratto da JIT)

Fonte: CUBADEBATE

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...