Benvenuti in Calabria!

Print Friendly, PDF & Email

Il saluto del Presidente della Regione Calabria ai medici cubani.

“Ci aiuteranno in questo complesso periodo, nel quale abbiamo carenza di personale sanitario. Nel frattempo continuiamo con i concorsi per assumere medici italiani”.

Ecco il video dell’arrivo dei medici cubani. Il video è stato girato nella caserma cosentina dove i medici sono attualmente alloggiati e Occhiuto si è recato per dare loro il suo benvenuto a nome dell’istituzione che li ha assunti. Parole che sono state accolte dai professionisti con un lungo applauso. Dopo un corso intensivo di lingua italiana all’Unical, i sanitari cubani saranno operativi negli ospedali entro gennaio e per sei mesi rinnovabili. Si tratta di un contingente iniziale (in tutto sono quasi 500) destinato in prima battuta alle strutture della provincia di Reggio Calabria, a Locri, Polistena, Gioia Tauro e Melito Porto Salvo.

Professionali e sorridenti, ecco i medici cubani in soccorso della sanità.

Sono molto professionali e solenni nei loro camici bianchi e il tesserino al collo, ma anche sorridenti e affabili. I circa 50 medici cubani arrivati in Calabria per sopperire alle carenze di organico della sanità regionale, si presentano in un video postato dal governatore Roberto Occhiuto sulla sua pagina Facebook. “Benvenuti in Calabria”, scrive Occhiuto dando però nel filmato anche la parola direttamente a loro.

Una giovane dottoressa dichiara: “E’ un piacere per noi aiutare la sanità calabrese” e il presidente della Regione aggiunge: “Abbiamo lavorato molto per avervi qui, ci sono stati molti problemi burocratici che abbiamo risolto perché vi volevamo in Calabria”. E dice ancora: “Abbiamo bisogno del vostro aiuto nei nostri ospedali. I calabresi saranno felici di ospitarvi perché conoscono le vostre qualità professionali e la qualità del servizio medico cubano. Vi ringrazio ancora – conclude – e vi do appuntamento negli ospedali”.

Fonte: reggiotoday.it

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. Rodolfo ha detto:

    Fantastici, colleghi da ammirare

  2. Grazie ai medici cubani che vengono a colmare le lacune del sistema sanitario nazionale reso debole anche dalla decisione di dare alla sanità di competenza regionale. Ma come mai con carenza di medici nelle università c’è il numero chiuso? E perché dopo laureati trovano lavoro dignitoso solo all’estero?

  3. Renata Ghiazza ha detto:

    Talvolta accade qualcosa di bello e importante per noi italiani e per i cubani