Cuba evidenzia la partecipazione maggioritaria delle donne in parlamento

Print Friendly, PDF & Email

La presenza maggioritaria di donne nelle candidature per la X Legislatura dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (ANPP, Parlamento), esprime la loro performance odierna in tutti gli ambiti della vita sociale ed economica cubana.

Se la candidatura proposta sarà approvata nelle elezioni del 26 marzo, questa nazione manterrà una pietra miliare raggiunta nel 2018, in quanto avrà ancora una volta il secondo parlamento con il maggior numero di donne al mondo: il 55,3% del totale di 470 legislatori sono donne.

Il protagonismo femminile è evidente anche nelle attività scientifiche e tecnologiche del Paese, dove oltre il 50% dei membri sono donne, e nella forza lavoro, motivo per cui le candidature parlamentari includono rappresentanti di diversi settori.

La partecipazione delle donne al Parlamento dell’isola è in aumento: nella VII Legislatura, che si è svolta dal 2008 al 2013, esse costituivano il 43,32% del totale dei membri, mentre nella VIII Legislatura (dal 2013 al 2018) hanno raggiunto il 48,86%.

Nella IX Legislatura, che scadrà nel 2023, la rappresentanza femminile ha raggiunto il 53,4%.

Queste cifre sono il risultato delle politiche esistenti per garantire lo sviluppo delle donne, come espresso nella Costituzione della Repubblica di Cuba, e della promozione di iniziative per eliminare il divario di genere.

I progressi compiuti in questo settore negli ultimi decenni sono considerati uno dei fenomeni sociali di maggior successo della Rivoluzione cubana.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...