Elezioni nazionali a Cuba con un’alta affluenza alle urne

Print Friendly, PDF & Email

Con l’affluenza di sei milioni e 164.876 cubani alle urne ieri, la più grande delle Antille ha chiuso le elezioni dei candidati a deputati dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (Parlamento) con la partecipazione del 75,92% (%) del totale degli elettori registrati, ha annunciato oggi Alina Balseiro Gutiérrez, presidente del Consiglio Nazionale Elettorale (CEN).

Secondo i risultati preliminari offerti dalla funzionaria, le 470 proposte che compongono la candidatura sono state ratificate da più della metà dei voti validi espressi dalla popolazione in esercizio del diritto al suffragio libero, diretto e segreto.

Balseiro Gutiérrez ha sottolineato che il processo elettorale è stato superiore in punti percentuali rispetto ai precedenti, dell’1,8% rispetto al referendum sul Codice di Famiglia (74,12%) e del 7,36% rispetto alle elezioni municipali (68,56%).

La ripartizione dei dati ha mostrato che il 90,28% delle schede sono state valide, il 6,22% sono state bianche e il restante 3,50% è stato annullato, una proporzione che supporta la validità delle elezioni.

In questo modo, ha sottolineato che il 72,10% dei voti conteggiati corrispondeva al voto unito e il 27,90% al voto selettivo, il che dimostra la diversità del voto e ne rafforza la qualità.

Ha sottolineato che durante la giornata di voto, le informazioni sono state diffuse in modo sistematico, pubblico e veritiero attraverso vari mezzi di comunicazione, così come il conteggio trasparente dei voti, testimoniato dalle organizzazioni di massa e dai cittadini presenti ai seggi elettorali all’ora di chiusura.

Ha inoltre sottolineato la presenza di oltre 175.000 pionieri a guardia delle urne, una caratteristica distintiva del sistema elettorale cubano che aggiunge un motivo di gioia e orgoglio per le famiglie.

Il compimento di questa volontà popolare espressa culminerà con la costituzione del Parlamento della nazione caraibica, l’elezione della sua leadership, che funzionerà all’unisono a capo del Consiglio di Stato, degli altri membri di questo organo e del presidente e vicepresidente della Repubblica il 19 aprile, ha spiegato.

Di fronte alle campagne di boicottaggio e agli appelli all’astensionismo, ha descritto la risposta degli abitanti dell’isola come travolgente, in quanto il risultato è una chiara prova dell’entusiasmo con cui l’appuntamento è stato vissuto in diverse parti del Paese ed esclude qualsiasi altro tipo di supposizione o tentativo di manipolazione.

I deputati eletti nella X Legislatura comprendono vari settori della società, con una maggiore presenza, tra gli altri, dell’Educazione generale (7,7%), della Sanità (6,6%), dell’Istruzione superiore (5,1%), dello Sport (2,6%) e della Stampa (2,1%).

Secondo questo disegno, Cuba avrebbe un deputato ogni 30.000 abitanti, di cui più della metà donne e il 20% giovani sotto i 35 anni, con almeno due rappresentanti per ogni comune.

https://youtu.be/R-O13XqxagQ

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...