La Rivoluzione è il primo programma di uguaglianza per le donne

Print Friendly, PDF & Email

La Segretaria Generale della Federazione delle Donne Cubane (FMC), Teresa Amarelle Boué, ha sottolineato che avere un Parlamento con un’ampia rappresentanza femminile è il risultato dei diritti, delle opportunità e delle possibilità che questo settore della popolazione ha avuto, con il suo principale programma di uguaglianza, che è la stessa Rivoluzione cubana.

Amarelle Boué, membro dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e deputata all’Assemblea Nazionale del Potere Popolare per il comune di Puerto Padre, ha rilasciato le sue dichiarazioni dopo aver esercitato il suo diritto di voto il 26 marzo nella Circoscrizione 3, Collegio 2, presso la sede nazionale della Croce Rossa, nel comune di Playa.

Ha sottolineato che non è sempre stato così, poiché abbiamo iniziato con poche donne nella rappresentanza politica, ricordando la prima esperienza del Poder Popular a Matanzas, in cui solo il tre per cento era nominato dalle circoscrizioni, ma oggi, invece, raggiungeremo il 55,7 per cento di donne candidate a deputato.

Dobbiamo dire con orgoglio che questo giorno di voto è per Cuba, per le donne cubane e per il mantenimento dell’uguaglianza”, ha detto.

In questo senso, ha insistito che noi donne cubane abbiamo l’opportunità storica di decidere il nostro destino ed è in questo modo che rendiamo omaggio a Vilma Espín e a tutte le eroine, perché le conquiste ottenute sono il risultato di una lotta instancabile.

Sono fiduciosa, ha detto, che le donne in Parlamento assumeranno il nostro ruolo di rappresentanti del popolo cubano. Abbiamo donne ingegnere, scienziate, leader, delegate, il 93% delle donne ha un’istruzione superiore”.

A suo avviso, le donne cubane hanno sfruttato le opportunità che sono state loro offerte, e questa è anche la forza della FMC, un’organizzazione che promuove l’unità all’interno dell’eterogeneità che ci caratterizza.

Per essere un membro del Parlamento bisogna essere un esempio, avere merito, impegno ed essere sempre al fianco del popolo, l’unica cosa che non si può mai fare è voltare le spalle al popolo, ha detto.

Ha detto che non c’è nulla che una donna cubana non possa fare, perché è per questo che abbiamo la Rivoluzione, come ha detto il nostro Comandante in Capo Fidel Castro Ruz, noi donne siamo una Rivoluzione nella Rivoluzione.

Guardando ai prossimi cinque anni, le sfide sono immense, come lo sono state per questa legislatura, che ha approvato la Costituzione sottoposta a referendum popolare, il Codice di famiglia, la Strategia globale sulla violenza di genere, che è stata un accordo del Consiglio dei ministri, ma è vincolante, e il Programma nazionale per l’avanzamento delle donne.

Ha ribadito che questa legislatura ha avuto un’enorme responsabilità nel garantire il rispetto di tutte le disposizioni della Costituzione.

Ha spiegato che sono state attuate quasi 200 misure per rafforzare il blocco contro Cuba, e l’onere di affrontare la situazione economica è ricaduto sulle spalle delle donne cubane, che sono quelle che affrontano le necessità e le carenze più gravi nelle loro case e nei luoghi di lavoro.

Riferendosi alla nuova legislatura, ha commentato che inizierà il 19 aprile con l’impegno storico di dare continuità a quanto già approvato, di verificare la corretta applicazione di quanto attuato, di apportare aggiustamenti, di rivedere e continuare ad applicare la Costituzione.

In conclusione, ha sottolineato che dal punto di vista delle donne, abbiamo ancora molte cose da fare per raggiungere la piena uguaglianza, ma la forza più grande è che siamo in questo spazio che, a sua volta, le rappresenta come settore nelle comunità, le lavoratrici domestiche, le badanti, quelle che non hanno potuto essere madri perché abbiamo un blocco di ferro che colpisce tutte le sfere della vita. Parliamo di donne in ogni angolo di Cuba, in loro troviamo la luce per andare avanti e per conoscere i percorsi da seguire.

Fonte: Cubainformación

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...