Biden proroga di un anno le restrizioni commerciali degli Stati Uniti contro Cuba

Print Friendly, PDF & Email

La Casa Bianca ha comunicato che il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha prorogato, mercoledì (13 settembre), le restrizioni commerciali su Cuba per un anno.

“L’esercizio di alcune autorità previste dal Trading with the Enemy Act è scaduta il 14 settembre 2023. Con la presente stabilisco che è nell’interesse nazionale degli Stati Uniti continuare l’esercizio di tali autorità nei confronti di Cuba per un anno”, ha dichiarato il presidente in un memorandum indirizzato al Segretario di Stato Antony Blinken e al Segretario al Tesoro Janet Yellen, pubblicato dal ramo esecutivo.

Biden ha aggiunto nella risoluzione che estende fino al 14 settembre 2024 l’esercizio di queste autorità nei confronti di Cuba, “come previsto dal Cuban Assets Control Regulations”.

Cuba è l’unico Stato attualmente soggetto a restrizioni commerciali da parte degli Stati Uniti ai sensi della legge sul commercio con il nemico.
Gli Stati Uniti hanno interrotto le relazioni diplomatiche con Cuba nel 1961, in risposta alla nazionalizzazione delle proprietà statunitensi sull’isola, e hanno poi annunciato l’imposizione di un bloqueo commerciale, finanziario ed economico contro il Paese, tuttora in vigore.

Dal 1992, Cuba presenta ogni anno un progetto di risoluzione all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) sulla necessità di revocare il bloqueo statunitense, dove la maggioranza dei membri dell’organizzazione mondiale vota invariabilmente a favore del documento.

Il bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto unilateralmente dagli Stati Uniti contro Cuba nel 1962, con l’obiettivo di isolare il governo dell’isola, dura da 61 anni e ha causato perdite multimilionarie all’economia cubana.

Fonte: Sputnik

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Alina ha detto:

    Biden, Trump, todos la misma mier…