Cuba ha mostrato progressi nell’uguaglianza di genere alla CEPAL

Print Friendly, PDF & Email

La funzionaria della FMC ha spiegato che l’incontro ha affrontato temi come il diritto all’assistenza, la lotta alla povertà, la violenza di genere e l’attuazione di politiche per l’integrazione delle donne in tutti i settori.

La delegata cubana alla riunione della CEPAL sulle donne, Osmayda Hernández, ha evidenziato le politiche per l’uguaglianza di genere nel suo Paese, il secondo al mondo con la più alta presenza di donne in Parlamento.

Hernández ha partecipato al 65° incontro dei Presidenti della Conferenza regionale sulle donne, che si è tenuto presso la sede cilena della Commissione economica per l’America Latina e i Caraibi (ECLAC).

In un’intervista a Prensa Latina, il membro della segreteria nazionale della Federazione delle Donne Cubane (FMC) e responsabile delle Relazioni Internazionali ha riferito che attualmente le donne detengono il 55,7% dei seggi nell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (Parlamento).

A Cuba abbiamo le tre autonomie: economica, fisica e decisionale, ha detto.

Inoltre, questo settore rappresenta il 67% dell’istruzione, il 60% dei laureati, il 71% della sanità e il 53% della cultura e dello sport, solo per citare alcuni risultati.

Il Paese caraibico detiene attualmente una delle vicepresidenze della Conferenza regionale sulle donne, presieduta dall’Argentina.

La rappresentante della FMC ha ricordato che il suo Paese ha un programma nazionale per l’avanzamento delle donne con l’obiettivo di promuoverne l’empowerment, e ha anche un protocollo d’azione per le situazioni di discriminazione, violenza e molestie sul posto di lavoro.

Le donne cubane godono anche dei diritti sessuali e riproduttivi e hanno la garanzia di uno sviluppo completo e della presenza in tutti i settori.

All’incontro, che si è svolto l’11 e il 12 presso la CEPAL, hanno partecipato ministri e alte autorità dei Paesi della regione, nonché rappresentanti di organizzazioni internazionali come UN Women.

Il funzionario della FMC ha spiegato che l’incontro ha affrontato temi come il diritto all’assistenza, la lotta alla povertà, la violenza di genere e l’attuazione di politiche per l’integrazione delle donne in tutti i settori.

Questi temi saranno affrontati nella XVI Conferenza regionale che si terrà in Messico nel 2025.

Fonte: Granma

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...