Dicembre/1 – Brevi Prensa Latina

Print Friendly, PDF & Email

Il Presidente di Cuba a colloquio con il Segretario Generale delle Nazioni Unite

1.12 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha avuto oggi un piacevole incontro con il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, nell’ambito della COP 28, in corso a Dubai. Il Presidente dell’isola ha raccontato nel suo account X di aver confermato l’impegno del suo paese a progredire sulle questioni prioritarie per i paesi in via di sviluppo, che nonostante siano quelli che contribuiscono meno al cambiamento climatico, ne subiscono esponenzialmente gli effetti.

La pace è necessaria per salvare il pianeta, dice Cuba alla COP28

1.12 – La pace è necessaria per salvare il pianeta, ha detto oggi il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, respingendo il genocidio di Israele contro il popolo palestinese, intervenendo a Dubai al Vertice Mondiale sull’Azione per il Clima. “A poco più di duemila chilometri da qui, a Gaza si sta consumando un genocidio. A nome di Cuba, condanniamo categoricamente l’escalation di violenza e di terrore scatenata contro gli abitanti di quella striscia di terra nella Palestina occupata”, è stato l’inizio del discorso del Presidente caraibico.

Gli Stati Uniti ripetono le calunnie su Cuba nel rapporto annuale sul terrorismo

1.12 – Il Governo degli Stati Uniti ripete affermazioni calunniose e politicamente ripudianti contro Cuba nel suo rapporto annuale del 2022 sul terrorismo, una valutazione di quelli che, secondo Washington, oggi non collaborano su questo tema. Il documento, diffuso dal Dipartimento di Stato non costituisce, come chiarisce, “un nuovo annuncio rispetto a tali designazioni”, ma una specie di revisione la Casa Bianca è obbligata a notificare ogni anno al Congresso.

Il programma di risposta all’HIV/AIDS di Cuba fa passi avanti

1.12 – Cuba celebra oggi la Giornata Mondiale di Risposta all’HIV/AIDS con risultati tangibili, grazie a un programma con molteplici attori nel settore della salute e con il lavoro delle comunità. Il Viceministro della Salute Pubblica, Carilda Peña, ha spiegato che a Cuba circa 32.000 persone vivono con l’HIV e che durante l’intera pandemia il 16% ha perso la vita.

Visita in Iran, una parola mantenuta, dice Díaz-Canel

4.12 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha ringraziato a Teheran la delegazione cubana per l’accoglienza ricevuta oggi e ha assicurato che con questa visita ha mantenuto la parola data a La Habana di recarsi a Teheran prima della fine del 2023. “Questa è una visita in cui diamo continuità a tutte le questioni affrontate durante la visita del Presidente persiano a La Habana a giugno e ai colloqui bilaterali in altri forum multilaterali”, ha detto Díaz-Canel.

Díaz-Canel conclude la visita ufficiale in Iran

5.12 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha concluso oggi la sua visita ufficiale in Iran dopo un fitto programma di incontri ai massimi livelli governativi, riunioni con imprenditori e gruppi di solidarietà e visite a centri di interesse. Prima della partenza, il Presidente ha visitato il Complesso Storico Culturale di Sadabad, dove ha tenuto un incontro con i cubani che vivono in Iran e con i gruppi di solidarietà, che ha ringraziato per l’affetto e il sostegno all’isola.

Díaz-Canel definisce proficuo l’incontro con gli imprenditori iraniani

5.12 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha definito proficuo l’incontro con gli imprenditori iraniani, ai quali ha illustrato le opportunità commerciali della nazione caraibica e la sua offerta esportabile. Nel suo account sul social network X, ex Twitter, il Presidente ha affermato che nella conversazione si è potuto notare l’interesse dei partecipanti e le possibilità di espandere i legami economici e commerciali tra i due paesi.

Il Presidente di Cuba accoglie con favore l’inserimento del bolero nella lista dell’UNESCO

6.12 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha festeggiato oggi l’inserimento del bolero nella lista rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO, un fatto che contribuirà a rafforzare la salvaguardia del genere. Attraverso il suo account sulla rete sociale X, il Capo di Stato ha sottolineato che la nazione caraibica e il Messico, orgogliosi dei loro legami culturali, celebrano questa dichiarazione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), la prima binazionale nella regione.

Il Primo Ministro di Cuba si congratula con gli studenti delle Scuole Superiori

6.12 – Il Primo Ministro di Cuba, Manuel Marrero, si è congratulato oggi con i componenti della Federazione degli Studenti dell’Educazione Media dell’isola, in occasione del 53° anniversario della sua fondazione. Dal social network X, il Capo del Governo ha inviato un abbraccio ai componenti dell’organizzazione, che ha definito la continuità della Rivoluzione cubana.

Evidenziato l’impegno di Cuba contro la violenza di genere

6.12 – L’esempio di Cuba e il suo impegno sociale contro la violenza di genere e per l’uguaglianza della donna sono stati evidenziati a La Habana durante un workshop parlamentare tenutosi presso la legislatura nazionale. Componenti dell’Assemblea Nazionale del Poder Popular (ANPP, Parlamento) e rappresentanti di enti governativi cubani e delle Nazioni Unite (ONU) hanno dibattuto sull’attuazione di strategie nazionali su questo delicato tema.

Un ampio dossier scientifico avalla un’istituzione di Cuba

6.12 – La conduzione di più di 200 studi clinici per testare l’efficacia di prodotti innovativi per la salute pubblica è oggi il riconoscimento del Centro di Immunologia Molecolare di Cuba (CIM) nei suoi 29 anni di proficuo lavoro. Nella lunga lista di risultati positivi ottenuti in questi quasi tre decenni, spicca l’inserimento in queste indagini di oltre 30.000 pazienti di diversi enti, per valutare farmaci per il trattamento del cancro e di altre malattie autoimmuni e neurodegenerative.

Cuba ricorda la caduta in combattimento del generale Antonio Maceo

7.12 – I cubani commemorano oggi il 127° anniversario della caduta in combattimento del generale maggiore dell’Esercito di Liberazione, Antonio Maceo y Grajales, noto sull’isola come il Titano di Bronzo. Il Partito Comunista del paese caraibico ha evidenziato sulla rete sociale X l’abilità tattica militare di Maceo, ricordando che ha partecipato a più di 600 azioni di combattimento, la maggior parte delle quali vittoriose, che hanno lasciato 26 cicatrici di guerra sul suo corpo.

Electrónica de Cuba colpita dalle misure statunitensi

7.12 – Il Gruppo di Electrónica de Cuba ha mostrato oggi elementi che dimostrano come è colpito dalle misure economiche, commerciali e finanziarie applicate dagli Stati Uniti contro questa nazione. Un comunicato dell’azienda ha aggiunto questo giovedì che il Gruppo copre industrialmente la produzione e i servizi di apparecchiature elettriche ed elettroniche, soluzioni informatiche e attrezzature associate, mezzi, parti e pezzi per le Telecomunicazioni e l’Informatica.

La mappa degli tsunami rafforza la riduzione del rischio di catastrofi a Cuba

7.12 – Cuba dispone ora di una mappa del rischio tsunami, un altro strumento che rafforza il programma di riduzione del rischio di catastrofi nell’isola caraibica. Nella più grande delle Antille non c’è un elevato pericolo che si verifichi questo tipo di evento, ma è importante ricordare che il fenomeno è stato registrato nel 1882 e nel 1946 nel segmento di faglia settentrionale di Haiti e della Repubblica Dominicana.

CARICOM e Cuba celebrano 51 anni di relazioni fraterne

8.12 – La Comunità dei Caraibi (CARICOM) e Cuba celebrano oggi 51 anni di legami, ulteriormente rafforzati dalla cooperazione e dalla solidarietà della più grande delle Antille e dal sostegno contro il blocco sulla scena internazionale. Le due parti celebrano la decisione di Trinidad e Tobago, Barbados, Guyana e Giamaica di stabilire relazioni diplomatiche con La Habana nel 1972 e di rompere l’isolamento ostile a cui era stato sottoposto il Governo dopo il trionfo rivoluzionario del 1959.

Il quotidiano messicano La Jornada pubblica la lista di Cuba di persone terroriste

8.12 – Il quotidiano messicano La Jornada ha pubblicato oggi una Lista Nazionale dei Terroristi, di persone e di organizzazioni che hanno agito contro Cuba dall’esterno dell’isola, molte delle quali negli Stati Uniti. L’elenco pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di Cuba cita 61 persone e 20 organizzazioni, tra cui quelle coinvolte in attentati falliti contro il leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro (1926-2016), o quelle accusate di aver promosso il disordine pubblico prima e durante le provocazioni dell’11 luglio 2021.

Potrebbero interessarti anche...