Cuba. Il turismo sull’isola sta crescendo

Print Friendly, PDF & Email

[gspeech type=full]

Nonostante l’intensa campagna diffamatoria portata avanti dai media egemoni nel tentativo di denigrare Cuba e impedire l’arrivo di visitatori stranieri sull’isola con il chiaro intento di colpire la sua economia, nel 2023 sono arrivati nell’arcipelago caraibico più di 3.192.939 turisti.

La cifra è stata offerta dall’Ufficio Nazionale di Statistica e Informazione (ONEI) che ha sottolineato che rappresenta il 140,2%, ovvero 941.961 viaggiatori in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il giornalista e direttore di Radio Miami, Max Lesnik, ha twittato che “di questi, circa 300.000 sono cubani che vivono negli Stati Uniti, nonostante le sporche campagne degli odiatori contro il turismo. L’amore è più forte dell’odio”.

I dati ONEI mostrano che il maggior numero di passeggeri proveniva da Canada, Stati Uniti, Russia, Spagna, Germania e Messico.

Il Canada è in cima alla lista dei Paesi di provenienza con 936.436 visitatori, mentre in questa occasione sono arrivate 184.819 persone dalla Russia.

È vero che il turismo è un settore chiave per la ripresa economica, in un momento in cui il Paese sta affrontando un blocco economico, commerciale e finanziario rafforzato dalle amministrazioni statunitensi dell’ex presidente Donald Trump e dell’attuale amministrazione di Joe Biden.

Washington impedisce ai suoi cittadini di venire sull’isola come turisti (con alcune eccezioni) e impone pesanti multe a chi non si adegua. Proibisce inoltre l’arrivo di navi da crociera nei suoi porti e attraverso i suoi abbondanti mezzi di comunicazione fornisce informazioni false sulla realtà della società cubana.

Nonostante tutta questa guerra sporca, grazie al suo prestigio internazionale, Cuba affronta le sfide e sta lavorando per raggiungere la cifra di quasi cinque milioni di visitatori che arrivavano nel Paese prima della pandemia di Covid-19.

Niurka Pérez Denis, consigliere delegato al Turismo per la Spagna e il Portogallo, ha recentemente dichiarato alla stampa che Cuba sarà presente alla Fiera Internazionale del Turismo di Madrid dal 24 al 28 gennaio con una diversificazione delle offerte e del potenziale di investimento nel Paese.

Il funzionario ha spiegato che la Perla dei Caraibi è una destinazione che ha molto da offrire oltre alle sue spiagge, dopo la progettazione di esperienze innovative in modalità come il turismo naturalistico e d’avventura, eventi e incentivi come la salute.

Ha assicurato che durante l’evento informeranno gli investitori sulle possibilità in settori come quello alberghiero e dello sviluppo immobiliare, approfittando della Fiera come spazio leader per i mercati in entrata e in uscita dell’America Latina.

Secondo le informazioni ufficiali, Cuba dispone di oltre 80.000 camere d’albergo, il 75% delle quali in strutture a 4 e 5 stelle. Entro il 2024, si prevede che gli arrivi di visitatori supereranno i quattro milioni di turisti.

Fonte: Resumen Latinoamericano

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...