Convocato il 22° Congresso della CTC da Santiago de Cuba

Print Friendly, PDF & Email

[gspeech type=full]

Ulises Guilarte de Nacimiento, membro dell’Ufficio Politico e Segretario Generale della Centrale dei Lavoratori Cubani (CTC), ha convocato oggi dalla Città Eroe il 22° Congresso dell’organizzazione, nell’ambito delle celebrazioni per l’85° anniversario della sua creazione.

La classe operaia, nell’esercizio di un potere reale conquistato con lo sforzo e il sacrificio di molte generazioni, deve marciare in prima linea con il popolo nell’inevitabile sforzo di garantire che Cuba sia sempre sovrana, indipendente, socialista e sempre più democratica, prospera e sostenibile, ha affermato.

Ha affermato che si stanno verificando trasformazioni sostanziali nello scenario lavorativo e sindacale del Paese, come il decentramento dei poteri all’impresa statale socialista per darle maggiore autonomia e la ricomposizione dell’occupazione a fronte della crescita e della diversificazione del settore privato, insieme all’inasprimento del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dal governo statunitense.

In un contesto di notevole perdita di entrate valutarie per la nazione, di contrazione dell’attività produttiva, di carenza nell’offerta di beni e servizi, di prezzi eccessivi e di fluttuazione della manodopera di professionisti altamente qualificati, la CTC invita tutti i lavoratori a impegnarsi in un dibattito critico e propositivo per preservare i propri diritti e le proprie garanzie, assicurare la difesa della patria e consolidare l’unità del movimento operaio, ha dichiarato Guilarte de Nacimiento.

Il Laboratorio Farmacéutico Oriente (LBF), un importante collettivo di lavoro nella produzione di farmaci a Santiago de Cuba e nel Paese, è stato una degna sede per l’evento nazionale e per il riconoscimento del lavoro quotidiano, così necessario per lo sviluppo della più grande delle Antille in tutti i settori.

La giornata è stata l’occasione per assegnare il Sigillo Commemorativo dell’85° Anniversario della CTC a quattro collettivi e due lavoratori di questo territorio, rilevanti per i loro alti e sostenuti risultati nella produzione e nei servizi, esempi nel loro lavoro quotidiano e forza nell’attuale scenario economico e sociale.

Per i loro risultati completi nel 2023, Matanzas, Pinar del Río e Guantánamo sono state riconosciute come province eccellenti, mentre il trofeo è stato assegnato a Santiago de Cuba per aver ospitato questa celebrazione nazionale.

Inoltre, 18 istituzioni della regione orientale hanno ricevuto la bandiera dell’85° anniversario, uno stimolo morale che avalla la consacrazione, il percorso e la dedizione di queste entità.

Amilson Luna, ingegnere formatore della LBF, ha affermato che spetta ai giovani continuare a rafforzarsi politicamente e ideologicamente per promuovere l’unità dei lavoratori del settore biofarmaceutico e di tutta Cuba attorno al Partito e alla Rivoluzione.

Irene Barbado, direttrice generale della raffineria petrolifera Hermanos Díaz, ha dichiarato che continueranno a contribuire allo sviluppo di Santiago de Cuba e del Paese, cercando alternative per andare avanti nell’attuale complesso scenario, sempre con l’intenzione di contribuire ogni giorno di più.

Questa è una data in cui ogni cubano si sente onorato e il modo migliore per rendere omaggio a José Martí nel giorno del suo 171° compleanno è lavorare ogni giorno affinché l’economia della nazione possa progredire”, ha dichiarato.

Alejandro Ferrán, segretario dell’ufficio sindacale dell’azienda di apparecchiature mediche Retomed, ha affermato che l’appello è una sfida a superare le difficoltà, a essere migliori, a raggiungere gli obiettivi proposti e a dare ancora una volta il contributo necessario alla Rivoluzione.

Abbiamo un esercito di lavoratori che difende il socialismo, e questo sarà un Congresso pieno di aspettative nonostante il panorama avverso in cui si svolgerà sia a livello internazionale che nazionale, ha affermato, ma dimostreremo che la classe operaia non deluderà gli eroi e i martiri della Patria.

Ulises Guilarte de Nacimiento si è congratulato con i lavoratori di Santiago e ha confermato che il processo organico si svolgerà per tutto il 2024, mentre le sessioni finali del grande incontro avranno luogo nell’aprile del 2025, sotto lo slogan “Sicuri della vittoria, per Cuba insieme creiamo”.

L’allora Confederazione dei Lavoratori Cubani, costituita il 28 gennaio 1939 da Lázaro Peña, capitano della classe operaia, in omaggio a José Martí, fu il frutto di un lungo e difficile processo di lotta per l’unità del movimento sindacale cubano sulla strada rivoluzionaria percorsa dal nostro popolo per raggiungere i suoi obiettivi di giustizia sociale, libertà e indipendenza.

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...