Perché la comunicazione politica è importante?

Print Friendly, PDF & Email

[gspeech type=full]

Fin dagli albori della civiltà, la comunicazione e la politica sono state fondamentali per l’organizzazione degli Stati e lo sviluppo delle società. Ma perché la comunicazione politica è ancora importante oggi, ed è solo una questione di interesse accademico?

È noto che, nel corso della storia, la piazza pubblica è stata il luogo in cui si è svolta la comunicazione politica. Lì i politici rendevano note le loro idee, dicevano la loro su aspetti della società di cui facevano parte e comunicavano i loro piani d’azione. Da allora, l’uomo ha sviluppato la politica utilizzando la comunicazione per influenzare i cittadini ad accettare un modello economico, politico e sociale in cui si seguono determinate norme, valori e principi del sistema politico prevalente.

I ricercatori sull’argomento sostengono che le caratteristiche di questo tipo di comunicazione sono determinate dal momento storico e dagli interessi delle classi o dei gruppi sociali dominanti.

È un’area di conoscenza che cerca di studiare gli attori, i discorsi e i comportamenti politici. In questo senso, è stata affrontata dalle prospettive della teoria politica, della sociologia e delle scienze della comunicazione.

Come spesso accade per questo tipo di argomenti, attualmente non esiste un accordo internazionale sulla sua definizione e le concezioni sul suo ruolo nella società sono molteplici. Ad esempio, secondo una ricerca associata all’Università dell’Avana, viene talvolta intesa “come uno strumento che condiziona il pensiero delle persone, la loro rappresentazione simbolica e la posizione che assumono in determinate situazioni”.

Al di là dei diversi approcci a questo fenomeno, ciò che è certo è che la comunicazione politica è il modo per esporre le contraddizioni politiche e avanzare proposte di soluzione. Parafrasando un ricercatore cubano: nessun conflitto politico può essere risolto senza comunicazione politica.

Inoltre, la comunicazione politica è un elemento centrale nella formazione della comprensione del mondo e nell’analisi critica della realtà, come modo per affrontare la sovversione politico-ideologica e la guerra cognitiva.

Da qui l’importanza che le istituzioni e i funzionari pubblici comprendano sempre più le logiche della comunicazione politica e le incorporino nella loro pratica quotidiana, in una gestione etica che mira a stabilire e consolidare il necessario consenso dei cittadini.

Fonte: Razones de Cuba

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...