Maduro: “Borrell è un razzista”

Print Friendly, PDF & Email

L’Unione europea mantiene una visione colonialista dell’America Latina, ha dichiarato il presidente venezuelano Nicolás Maduro, descrivendo l’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, come “razzista” e “bellicoso”.

Intervenendo a un evento televisivo per commemorare la liberazione di Hugo Chávez dalla prigione di Yare 30 anni fa, Maduro ha ricordato che l’ideologia del suo Paese ha origine nella sua storia.

Così, condannando la radicata visione colonialista dell’Europa, ha ricordato che “Josep Borrell, per esempio, è un razzista, un colonialista, un guerrafondaio”, anche se è un politico “che presumibilmente viene da sinistra”.

“Tutte queste persone hanno una visione colonialista e sprezzante di noi, ci guardano dall’alto in basso”, ha criticato, ricordando le guerre di indipendenza ispano-americane di due secoli fa.

“Per questo li abbiamo cacciati tutti da qui, i colonialisti […] abbiamo dovuto organizzare un esercito e andare fino ad Ayacucho per far sì che il colonialismo lasciasse questa terra per sempre”.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...