Il governo del Venezuela rifiuta qualsiasi forma di interferenza

Print Friendly, PDF & Email

Il governo del Venezuela ha ribadito il suo rifiuto di qualsiasi forma di interferenza negli affari della nazione sudamericana durante un incontro con una delegazione del governo degli Stati Uniti (USA), come riporta l’emittente teleSUR.

In un comunicato diffuso dal capo della delegazione del governo venezuelano ai dialoghi, Jorge Rodríguez, si legge che c’è stato un incontro tra i rappresentanti di entrambi i Paesi, il 9 aprile, nella capitale del Messico.

“In quell’incontro abbiamo rivisto quanto concordato nei dialoghi di Doha tra le due delegazioni sulla migrazione e sulla revoca delle sanzioni. Sulla base di quanto concordato a Doha, abbiamo sottolineato il fallimento dell’amministrazione statunitense nel calendario concordato per la revoca delle sanzioni”, ha dichiarato.

Inoltre, è stato indicato che il governo venezuelano ha denunciato le azioni violente che settori estremisti pianificano e perpetrano nel Paese sudamericano, “sotto la copertura di agenzie straniere”.

“Abbiamo espresso il consenso unanime della società venezuelana nel chiedere la revoca assoluta di tutte le sanzioni contro il Venezuela, che colpiscono il nostro diritto a vivere in pace e che violano il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite”, viene affermato nella dichiarazione.

È stato inoltre ribadito che il Venezuela continua la sua politica di dialogo con i Paesi del mondo, nella rigorosa tutela della sua sovranità e indipendenza, nel pieno rispetto della sua Costituzione e delle sue leggi.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...