EcuRed, una piattaforma orientata alla gestione delle conoscenze

Print Friendly, PDF & Email

Situato nella zona centro-meridionale della provincia orientale cubana di Granma, il comune di Bartolomé Masó si distingue per avere due unità paesaggistiche, una pianeggiante e l’altra montuosa, che conservano la memoria di alcuni degli eventi più trascendentali della nostra storia nazionale e che, con l’aiuto collettivo di tutti, fanno parte di quella fonte di conoscenza che è l’Enciclopedia Collaborativa Cubana in Rete, EcuRed.

Ma in questo territorio si dimostra che l’enorme capitale umano formato dalla Rivoluzione è innegabile e costituisce la principale forza che abbiamo per affrontare le sfide future. Lo possono testimoniare Yoan Sierra Tejeda e Dainer Leyva Hernández, giovani laureati in Informatica, operatori di uno dei Club della Gioventù con sede in questa regione, che fanno parte del Gruppo di Sviluppo di questa entità e vi lavorano da più di 15 anni.

È stato un grande piacere, approfittando della loro presenza nella capitale cubana, incontrare questi giovani presso il Palazzo Centrale di Informatica, alla presenza di un altro giovane, il Direttore Nazionale dei Club Giovanili di Informatica ed Elettronica, José Carlos Cruz Sandoval.

Applicando il principio dell’intelligenza collettiva, hanno intrapreso una manutenzione completa della piattaforma, aggiornando gli strumenti e le applicazioni essenziali per un funzionamento stabile e di qualità. Mi hanno parlato degli aggiornamenti apportati a Mediawiki, del lavoro sul database e sui server applicativi, delle azioni per rafforzare la sicurezza del sito, comprese quelle volte a ricercare l’alta disponibilità, dell’introduzione di nuove tecnologie in linea con gli attuali progressi scientifici e tecnici, del numero di visite che EcuRed riceve quotidianamente, che si aggira intorno alle 90.000 e continuerà a crescere, e persino del valore del suo prezzo web, secondo il sito valorweb.org, che a dire il vero mi ha colpito.

EcuRed è e sarà una struttura importante per la gestione della conoscenza e ha aperto le porte affinché milioni di persone a Cuba e in altri Paesi possano accedere massicciamente a informazioni veritiere, con una visione diversa da quella pubblicata dai media al servizio del capitale. Per questo EcuRed è utilizzato nelle oltre 10.200 scuole del sistema educativo generale cubano; è una fonte di riferimento per insegnanti e studenti e contiene articoli e contenuti delle comunità cubane con una visione propria, che non sono pubblicati in nessun altro media della rete delle reti.

Grazie a Yoan, Dainer e agli altri specialisti del Joven Club, dell’IDICT e di altre organizzazioni per il contributo innovativo che apportano ogni giorno per ampliare gli orizzonti della conoscenza e il desiderio di sapere di molte persone, per informare sulle complessità del mondo contemporaneo, per facilitare la sua migliore comprensione e per contribuire a rendere i nostri popoli sempre più istruiti e liberi.

EcuRed continuerà ad applicare le nuove tecnologie e a svilupparsi, non ci sono dubbi.

Fonte: CubaSi

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...