Matanzas: ampio programma per celebrare i 50 anni del Potere Popolare

Print Friendly, PDF & Email

Presso la Sala Concerti José White di questa città si è tenuta una conferenza stampa sulla progettazione del piano di comunicazione che prevede di rafforzare la conoscenza del pubblico sulla storia del Potere Popolare, aumentare le informazioni sul funzionamento di questi organismi e riconoscere i loro fondatori e rappresentanti.

Iniziative culturali e sportive nelle comunità, trasformazioni nei quartieri, scambi con delegati, visite a musei e siti storici, mostre fotografiche e l’annullo di un francobollo sono tra le iniziative del territorio da estendere a tutta la nazione.

Miriam Brito Sarroca, presidente della Commissione per l’Attenzione agli Enti Locali del Potere Popolare dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (ANPP), ha sottolineato l’importanza della proposta come esercizio diretto con la popolazione e che metterà in mostra il lavoro di Matanzas e di tutta Cuba.

Ha sottolineato che le basi autentiche del lavoro di questi organismi continuano ad essere i processi di responsabilizzazione dei delegati, totalmente pubblici, e la rappresentanza, la collaborazione e l’unità nel lavoro comunitario che ai suoi inizi si è stabilito nella provincia occidentale.

Marieta Poey Zamora, governatrice del territorio, ha ricordato l’impronta di Fidel Castro, leader storico della Rivoluzione, che ha sempre confidato nel Potere Popolare e ha insistito sull’importanza della partecipazione dei cittadini in ogni azione decisiva.

Cinque decenni dopo che operai, contadini, donne e studenti in età di voto si sono recati alle urne e hanno esercitato il loro diritto di voto segreto, diretto e libero per eleggere i propri delegati al Potere Popolare, oggi, fedeli alle proprie origini, si mantiene il principio che “il potere del popolo è potere”.

Fonte: Trabajadores

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...