Cuba ribadisce il rifiuto dell’inserimento nell’elenco dei terroristi

Print Friendly, PDF & Email

Il rappresentante permanente di Cuba presso le Nazioni Unite, Ernesto Soberón, ha ribadito al Segretario Generale dell’ONU, António Guterres, la denuncia dell’inclusione del suo Paese nella lista dei terroristi degli Stati Uniti.

In una comunicazione indirizzata anche al presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e alla presidenza del Consiglio di Sicurezza, Soberòn ha trasmesso la dichiarazione del Ministero degli Affari Esteri (Minrex) intitolata “Gli Stati Uniti devono rimuovere Cuba, una volta per tutte, dalla lista degli Stati che presumibilmente sponsorizzano il terrorismo”.

Il testo denuncia questa ingiusta inclusione e sottolinea che non è sufficiente riconoscere che Cuba collabora pienamente con gli sforzi antiterroristici di Washington.

Allo stesso modo, Soberón chiede che la lettera e il suo allegato (la dichiarazione di Minrex) siano diffusi come documento dell’Assemblea Generale, al punto 109 dell’agenda, e del Consiglio di Sicurezza.

Il Dipartimento di Stato americano ha riferito che Cuba è stata rimossa dalla lista dei Paesi che, secondo Washington, “non cooperano pienamente” nella lotta al terrorismo.

Da parte sua, il governo cubano ha considerato il provvedimento insufficiente, in quanto non equivale all’eliminazione dalla lista dei Paesi che sponsorizzano il terrorismo, il che implica gravi limitazioni per gli scambi economici e commerciali del Paese caraibico.

Fonte: Prensa Latina

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *