mediCuba Europa ha annunciato alla sua Assemblea Generale in Italia nuove campagne e progetti di solidarietà

Print Friendly, PDF & Email

Con l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba come organizzazione ospitante, l’Assemblea generale del 2024 si è svolta in Italia.

Assemblea Generale 2024

Ogni due anni, un’associazione membro si occupa della logistica e dell’organizzazione di questo evento. Quest’anno è stata l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba a ospitare l’incontro, che ha visto una buona partecipazione, ed è difficile resistere al richiamo del Sud!

Compagni e compagne sono venuti da diverse parti d’Europa per partecipare, innanzitutto, a una conferenza sul sistema sanitario cubano e italiano, che si è svolta il 31 maggio presso la sede della CGIL Roma e Lazio.

La discussione è stata animata da un panel eterogeneo: Luciana Castellina, giornalista e scrittrice italiana, ha fatto un resoconto storico-politico; Maurizio Bonati, medico italiano, ha elogiato il lavoro svolto da Cuba e dalle sue armate bianche non solo nel mondo, ma anche in Italia; Luis Enrique Perez, responsabile della missione medica cubana in Italia, ha raccontato il suo arrivo in Calabria e ha parlato del lavoro che vi svolgono, delle motivazioni e delle sfide. Il prof. Franco Cavalli ha insistito sul fatto che l’impegno verso il popolo cubano deve essere più forte e solido che mai. Gli altri relatori hanno ricordato che la solidarietà è un’arma molto potente.

L’Assemblea si è svolta il 1° giugno. Come di consueto, la riunione è iniziata con la parte statutaria: la presentazione dei rapporti di attività e dei conti triennali.

2021: un periodo ancora molto segnato dalla pandemia COVID-19, i cui effetti sono stati duraturi e hanno travalicato tutti gli aspetti della vita sull’isola (e nel mondo).

2022: per rispondere prontamente alla crisi cubana (penuria e inasprimento del blocco), l’MCE trasforma gran parte dei suoi progetti di sviluppo in progetti di aiuto umanitario d’emergenza.

2023: le emergenze sono ancora presenti, ma a poco a poco sono stati ripresi i progetti a medio e lungo termine, senza trascurare completamente gli aiuti di emergenza.

Le relazioni e i conti sono stati convalidati dai membri presenti.

Durante la presentazione formale, il prof. Franco Cavalli ha sottolineato l’aumento della solidarietà con Cuba in questo periodo complicato per l’isola. Diverse associazioni e singoli hanno fatto generose donazioni, altre hanno deciso di impegnarsi maggiormente. È il caso di SODePAZ, un’organizzazione spagnola che da oltre 30 anni lavora per lo sviluppo dei popoli del Sud e che svolge attività a Cuba. L’organizzazione ha deciso di diventare membro della rete mediCuba-Europa e l’Assemblea ha approvato la sua adesione.

A Roma con solidarietà!

Si accendono le batterie per le nuove campagne e i nuovi progetti di mediCuba-Europa.

Dopo la crisi globale e la virtualità causata dalla pandemia, le attività di solidarietà stanno riprendendo il loro corso e le loro energie in modo diretto. È questo il caso dell’Assemblea generale di mediCuba-Europa 2024, che si è svolta all’inizio di giugno nella splendida città di Roma.

Dopo gli eventi e la parte statutaria, i partecipanti hanno discusso le sfide attuali del sistema sanitario cubano, nonché le campagne e i progetti per sostenere Cuba e rispondere, in parte, alle urgenze del 2024… e per qualche anno ancora.

Il 2024 e ciò che ci aspetta

Campagna Pacemaker

La campagna #ConLaManoEnElCorazón è stata un grande successo.

Lanciata alla fine di aprile, ad oggi sono stati raccolti 50’000 euro che hanno permesso l’acquisto dei primi 50 pacemaker bicamerali. L’organizzazione statunitense Global Health Partners ne ha richiesti altri 50 per inviare i primi 100 pacemaker a Cuba nella prima metà dell’anno.

È stato tutto molto veloce! L’autorità di regolamentazione cubana per i farmaci, le attrezzature e i dispositivi medici, il CECMED, è stata rapida nel convalidare le apparecchiature, accelerando così l’intero processo.

I contributi continuano ad arrivare da tutta Europa (soprattutto dalla Germania), tanto che si prevede la spedizione di 300 pacemaker entro la fine dell’anno. Anche se questa cifra dipende dalla capacità dell’azienda di produrre l’apparecchiatura.

Ricordiamo che la campagna nasce da una richiesta della MINSAP in risposta all’urgente richiesta di pacemaker. Entro il 2024, il Paese ha bisogno di circa 1500 unità di questi dispositivi, urgentemente 380 pacemaker monocamerali.

Continuiamo a sostenere la campagna!

Campagna farmaci sempre aperta

Dopo l’ultimo arrivo di citostatici pediatrici all’Ospedale William Soler dell’Avana nel mese di maggio, la campagna per l’acquisto e la spedizione di medicinali è ancora aperta e attiva! Cuba ha urgente bisogno di questi farmaci. Continuiamo a contare sul vostro sostegno e sulla vostra solidarietà per inviare questi farmaci vitali per i piccoli pazienti oncologici.

Conto in Euro IBAN: CH92 0076 4301 3245 Y000 1

Conto in franchi svizzeri IBAN CH82 0900 0000 6513 1535 5

mediCuba-Europa – 6988 Ponte Tresa (Svizzera)

Campagna per la produzione di eparine a basso peso molecolare (HBPM)

Grazie al sostegno di mediCubas, i laboratori di AICA sono ora pronti (con le attrezzature e i materiali) a produrre eparine a basso peso molecolare (LMWH) su scala industriale; tuttavia, hanno bisogno di una piccola spinta per avviare i macchinari. AICA ha richiesto il sostegno di mediCuba-Europa per un importo di 600.000 euro per completare questa fase e poter iniziare a produrre e commercializzare LMWH su larga scala.

Durante l’Assemblea, i membri hanno discusso questa richiesta. L’idea è di sostenere AICA con circa 300.000 euro all’anno per 2 anni. Si tratta di un grande investimento che avrà un impatto importante sul sistema sanitario cubano a medio e lungo termine. Infatti, producendo l’LMWH in patria, Cuba otterrà importanti risparmi nell’acquisto e nell’importazione del farmaco; ma darà anche impulso all’economia cubana e creerà posti di lavoro.

Sappiamo che si tratta di un progetto ambizioso, sia per l’importanza del farmaco nel sistema sanitario sia per la cifra da investire, ma con la vostra solidarietà raggiungeremo il nostro obiettivo!

Diverse associazioni sono disposte a sostenere il progetto, sia con campagne specifiche che con la ricerca di fondi istituzionali. Abbiamo però bisogno della collaborazione di tutti: ogni contributo fa la differenza!

#HBPMperlaVita

Conto in Euro IBAN: CH92 0076 4301 3245 Y000 1

Conto in franchi svizzeri IBAN CH82 0900 0000 6513 1535 5

mediCuba-Europa – 6988 Ponte Tresa (Svizzera)

Dopo la pandemia, i servizi sanitari di tutto il mondo, e di Cuba in particolare, hanno fatto ricorso alla LMWH per i casi gravi di COVID-19, ma anche per la malattia tromboembolica venosa, il tromboembolismo polmonare acuto e per vari altri trattamenti. È un farmaco molto versatile e può essere utilizzato sia in ambito ospedaliero che extraospedaliero, grazie alla sua somministrazione sottocutanea e al fatto che non richiede monitoraggio.

Nel 2021, al culmine della pandemia, Cuba ha chiesto aiuto per l’acquisto di LMWH; trovarlo sul mercato non è stato facile e a prezzi esorbitanti. Nasce così la prima fase del progetto di produzione di LMWH made in Cuba.

I laboratori AICA, un’azienda statale con cui collaboriamo da alcuni anni, sono stati incaricati di ideare il progetto di produzione industriale di LMWH. Con il sostegno di mediCubas e della cooperazione svizzera, sono state acquisite le attrezzature e le materie prime per produrre gli LMWH nei laboratori AICA e, successivamente, per ottenere la certificazione CECMED al fine di passare alla fase di produzione industriale. Questa prima fase è stata un successo, la certificazione è stata ottenuta alla fine del 2023.

Un’iniziativa per tutti coloro che ricordano la figura e l’opera del Comandante Che Guevara.

Un gruppo di amici e sostenitori di Cuba ha preparato una dozzina di piccoli quadri incorniciati, contenenti una banconota originale e due monete, anch’esse originali, con l’effigie del Comandante Che Guevara, figura leggendaria della rivoluzione cubana che sicuramente tutti conoscete. Questi oggetti, soprattutto la banconota, stanno diventando sempre più rari a Cuba.

Per la vendita di questo articolo, in memoria della figura del Che, è richiesta un’offerta minima di 500 euro, che sarà interamente devoluta a mediCuba-Europe, impegnata ad alleviare, per quanto possibile, il peso sempre più gravoso dell’embargo economico vessatorio, ingiusto e criminale imposto dagli Stati Uniti d’America alla Repubblica di Cuba da oltre 60 anni.

Alla vittoria, sempre!

Se siete interessati, scrivete a medicuba-europa@ticino.com.

Contribuite a qualsiasi progetto di mediCuba-Europe con un bonifico bancario sul conto corrente nella valuta a voi più congeniale.

Conto in euro

IBAN: CH92 0076 4301 3245 Y000 1
SWIFT/ BSCTCH22

Conto in franchi svizzeri

IBAN CH82 0900 0000 6513 1535 5
SWIFT / POFICHBEXXX
mediCuba-Europa
6988 Ponte Tresa (Svizzera)
mediCuba-Europa
Via San Bernardino 5, 6988, Ponte Tresa

Fonte: Cubainformación

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...