Politici e deputati anticubani ignorano la verità

Print Friendly, PDF & Email

Comunicato ufficiale del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Cuba.

Con la consueta manipolazione del sistema politico degli Stati Uniti, un paio di congressisti anticubani sono riusciti a far approvare dal Partito Repubblicano alla Camera dei Rappresentanti, dove ha la maggioranza, una legislazione sulle spese del Dipartimento di Stato che mira a perpetuare la classificazione arbitraria e ingiustificata di Cuba come Stato che sponsorizza il terrorismo.

In termini pratici, ciò significa che, se approvata, al Dipartimento di Stato sarebbe vietato spendere risorse finanziarie per smettere di mentire, cioè per correggere l’ingiusta classificazione di Cuba, nel caso in cui la Casa Bianca fosse disposta a farlo, cosa di cui non c’è la minima indicazione.

Molti governi e voci della comunità internazionale, in particolare dell’America Latina e dei Caraibi, e varie organizzazioni politiche e sociali degli stessi Stati Uniti hanno chiesto per anni al governo statunitense di correggere questa ingiustizia, e lo hanno fatto ripetutamente, anche negli ultimi giorni e settimane.

La risposta dei legislatori anticubani, con i consueti metodi corrotti e malavitosi, è stata quella di mobilitare l’intera delegazione repubblicana alla Camera per approvare questa legge. Essi approfittano del comportamento ipocrita e demagogico dell’attuale governo statunitense, che ha mantenuto l’ingiusta designazione come strumento aggressivo di massima pressione economica contro il tenore di vita dei cubani.

Il comportamento dei legislatori anticubani e dello stesso Dipartimento di Stato è indicativo del disprezzo dei politici statunitensi, soprattutto per la verità, ma anche per il minimo senso di giustizia e per le espressioni e le rivendicazioni di tutti coloro che, nel mondo e negli Stati Uniti, hanno a lungo confidato che l’attuale governo democratico avrebbe fatto la cosa giusta di fronte ad argomenti logici, giusti e innegabili.

Fonte: MinRex

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *