L’uragano Beryl raggiunge la categoria cinque sui Caraibi orientali

Print Friendly, PDF & Email

L’uragano Beryl continua a muoversi rapidamente sul Mar dei Caraibi meridionale orientale, dove le condizioni atmosferiche gli hanno permesso di diventare più organizzato e intenso, ha riferito il Centro di Previsione dell’Istituto Meteorologico.

I suoi venti massimi sostenuti sono saliti a 270 chilometri orari, con raffiche più elevate, e la sua pressione minima centrale è scesa a 935 ettoPascal, si legge nel suo ultimo avviso di ciclone sei, inviato all’Agenzia di stampa cubana.

Ha osservato che questo lo rende un uragano intenso di categoria cinque sulla scala Saffir-Simpson, la sua scala massima, il primo dell’attuale stagione degli uragani, che va da giugno al prossimo novembre, e ha continuato la sua descrizione.

La regione centrale di Beryl è stata stimata alle sei di questa mattina a 14,7 gradi di latitudine nord e 67,2 gradi di longitudine ovest, una posizione che lo colloca a circa 500 chilometri a sud-est di Santo Domingo, Repubblica Dominicana e a circa 1080 chilometri a est-sud-est di Kingston, Giamaica.

Questo organismo continua a muoversi con una rotta quasi ovest-nord-ovest, aumentando la sua velocità a 35 chilometri all’ora.

Nelle prossime 12-24 ore continuerà a muoversi con una rotta e una velocità simili e dovrebbe iniziare a indebolirsi gradualmente oggi, anche se rimarrà un uragano maggiore sul Mar dei Caraibi centrale quando si avvicinerà alla Giamaica mercoledì.

Questo organismo ciclonico tropicale è tenuto sotto stretta osservazione a causa della sua evoluzione e del suo futuro percorso sul Mar dei Caraibi occidentale.

Il prossimo avviso di ciclone tropicale per questo sistema sarà emesso alle 18:00 di oggi (ore 24 in italia).

Fonte: acn

Traduzione: italiacuba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *